Sport

Verso Siena-Arezzo, Dal Canto: "Partita importante contro una squadra forte". Due dubbi per il tecnico

Dal Canto non carica più del dovuto il derby in casa del Siena anche se ammette che sarà un nuovo banco di prova importante. "Affronteremo una squadra forte - spiega Dal Canto - sarà un banco di prova e come accaduto già in precedenza...

DalCanto_salastampa_2019

Dal Canto non carica più del dovuto il derby in casa del Siena anche se ammette che sarà un nuovo banco di prova importante.

"Affronteremo una squadra forte - spiega Dal Canto - sarà un banco di prova e come accaduto già in precedenza cercheremo di fare del nostro meglio. Abbiamo una nostra idea di calcio che cerchiamo di mettere in campo fin dal primo giorno di ritiro. Lo facciamo perché abbiamo giocatori che si sposano molto bene per le loro caratteristiche con questa idea. Cercheremo di metterla in pratica sia quando darà i suoi frutti sia quando potremo incontrare delle difficoltà".

Ha già scelto la formazione? Belloni rientra dalla squalifica potrebbe trovare posto dall'inizio?

"Sinceramente ho un paio di dubbi - ammette Dal Canto - recuperiamo Belloni, un giocatore forte che si metterà a disposizione della squadra. E' chiaro che tutti vogliono giocare partite importanti come questa".

In attacco spazio a Brunori o Persano?

"Brunori viene da due buone partite contro Pisa e Arzachena. Mattia (Persano, ndr) è entrato domenica scorsa segnando il gol della vittoria è chiaro che il suo umore è alto. In campo però ne vanno undici e quindi è necessario fare delle scelte".

Ha detto qualcosa o parlerà con i giocatori più giovani che potrebbero giocare dall'inizio? Magari con quelli che sono al loro primo anno tra i 'pro' dopo l'esperienza con la Primavera?

"Sicuramente è una partita che i tifosi sentono molto per la vicinanza con Siena e non solo - analizza Dal Canto - però i ragazzi hanno già giocato altri derby. Penso alla Lucchese e al Pisa. Non credo ce ne sarà bisogno".

Che avversario si aspetta? Il Siena sperava nel ripescaggio in B.

"Non conosco le dinamiche societarie. E' una squadra che è allenata da un mio grande amico come Michele Mignani. Ho visto la gara con il Pontedera e il Siena ha giocato una partita simile alla nostra con l'Arzachena. Non hanno trovato il gol, non sono riusciti a sbloccarla e nel finale hanno rischiato qualcosa. Sono una buona squadra".

Siena-Arezzo non è una partita come le altre. I giocatori ne parlano?

"Sì ma non è avvertita in questo modo. Sappiamo che dovremo affrontare delle difficoltà perché la partita è importante ed è sentita da entrambe le formazioni e tifoserie. Dobbiamo però essere anche consapevoli che andremo ad affrontare una squadra costruita per affrontare un altro tipo di campionato. Giocheremo in una bella cornice di pubblico, come a Pisa, e tanta gente allo stadio può essere uno stimolo in più per fare bene. Speriamo di poter regalare una gioia ai nostri tifosi affrontando una squadra forte".

Articoli correlati:

Arezzo-Pontedera posticipata a lunedì 15 ottobre. Slitta anche Juve U23-Arezzo

Le partite dell'Arezzo su Radio Italia 5. Il debutto domenica a Siena

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Siena-Arezzo, Dal Canto: "Partita importante contro una squadra forte". Due dubbi per il tecnico

ArezzoNotizie è in caricamento