Domenica, 26 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso Giana-Arezzo, Bellucci: "La società ha fatto il massimo, 4-3-3 una possibilità. De Feudis un esempio"

Parte dal mercato la conferenza stampa di Claudio Bellucci alla vigilia di Giana Erminio-Arezzo. Una partita in cui il Cavallino cerca il riscatto dopo il passo falso all'esordio. Una sfida per la quale sono in arrivo novità sul piano tattico...

Parte dal mercato la conferenza stampa di Claudio Bellucci alla vigilia di Giana Erminio-Arezzo. Una partita in cui il Cavallino cerca il riscatto dopo il passo falso all'esordio. Una sfida per la quale sono in arrivo novità sul piano tattico.

Soddisfatto del mercato?

"La società ha fatto il massimo nelle sue possibilità - spiega Bellucci - il nostro obiettivo era quello di avere due giocatori per ogni ruolo e questo è stato fatto. E' arrivato un terzino sinistro e un giocatore come Di Santo che può aiutarci a cambiare passo, ad attaccare in maniera diversa. Con lui in campo possiamo cambiare modulo e trovare varie soluzioni a partita in corso".

Contro la Giana è possibile quindi il passaggio al 4-3-3, magari con De Feudis dall'inizio?

"Con l'Arzachena abbiamo terminato la partita giocando proprio con il tridente dopo l'uscita di Grossi. Non ci siamo trovati male, anzi ho avuto risposte positive - conferma Bellucci - ciò non toglie che il 4-3-1-2 a mio avviso è un modulo che si adatta molto bene alla caratteristiche dei giocatori in rosa. Riguardo al 4-3-3 è un'opzione, ma ancora non ho deciso con quale schema giocheremo domani. Su De Feudis posso solo dire che è un professionista vero, un esempio per tutti. Non è stato facile per lui allenarsi con un piede fuori e uno dentro. E' tornato a disposizione la scorsa settimana per tanti motivi, ma soprattutto perché l'ho voluto io".

Come commenta la rescissione di Paolo Grossi?

"E' una storia strana. Il ragazzo ha detto di non avere più la testa per venire al campo ad allenarsi e giocare. E' una decisione che dimostra un grande carattere e gli attributi di un ragazzo che poteva dare ancora molto. Non ha voluto essere un problema e quindi ha fatto un passo indietro".

Il presidente ha dichiarato che si aspetta passi in avanti fin da domani e che per lei la panchina dell'Arezzo è una grande opportunità...

"Il presidente dice ciò che vuole e tutto quello che dice va ascoltato e preso come ho fatto io. Sono il primo a sapere quanto è importante per la mia carriera questa esperienza ad Arezzo. Se però devo parlare con lui lo faccio in privato non tramite i giornali. Detto questo il mio unico pensiero è rivolto alla Giana Erminio, una squadra con giocatori esperti e giovani interessanti. Che avversario mi aspetto? Credo che scenderanno in campo con il 3-4-1-2 in cui Pinardi detterà i ritmi di gioco impostando tra difesa e centrocampo, mentre davanti dovremo tenere d'occhio Bardelloni e Bruno".

Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

Video popolari

Verso Giana-Arezzo, Bellucci: "La società ha fatto il massimo, 4-3-3 una possibilità. De Feudis un esempio"

ArezzoNotizie è in caricamento