Vasari Rugby. Carlo Gori premiato dalla società con "L'ovale d'oro"

Festa grande per il Vasari Rugby. Questa sera alle 20 si terrà la cena di inizio stagione. “Mai come questa volta - fanno sapere dalla società sportiva - siamo stati in difficoltà "al contrario", dovendo via via cambiare il posto per poi...

CARLO GORI

Festa grande per il Vasari Rugby. Questa sera alle 20 si terrà la cena di inizio stagione.

“Mai come questa volta - fanno sapere dalla società sportiva - siamo stati in difficoltà "al contrario", dovendo via via cambiare il posto per poi stabilirci a Rigutino, nei locali del Centro Sportivo, capaci di ospitare gli oltre 350 prenotati”.

Nel corso della serata sarà conferito a Carlo Gori l'Ovale d'Oro, un riconoscimento per i decenni dedicati al rugby.

Il premio sarà consegnato dal Club Italia Amatori Rugby, alla presenza di Riccardo Bonaccorsi, Presidente del Comitato Toscano Rugby, e di Pasquale Presutti, neo eletto Consigliere Federale.

Qualche informazione su Carlo Gori

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carlo Gori arriva ad Arezzo nel 1979, proveniente dalle Fiamme Oro Padova, con l'intenzione di portare in città il rugby. Lavora con studenti universitari, molti dei quali sono poi stati giocatori e dirigenti del Vasari Rugby, e ad Arezzo lo raggiunge Alessio Distinto, anche lui proveniente da Padova dove giocava allenato proprio dal maresciallo Gori. Dopo il primo periodo di allenamenti al campo militare, nel 1982 Gori contribuisce alla nascita del Vasari Rugby che poi si sposterà nell'impianto di via dell'Acropoli. Negli anni successivi il Vasari disputa campionati di serie C1 e C2. Carlo Gori ha proseguito con l'impegno di Direttore Tecnico della Società fino al 1995; il ricordo del suo operato, del suo carattere, condito da centinaia di aneddoti, è decisamente vivo nella mente di molti ex giocatori, tra i quali alcuni dirigenti della Società e, in buona parte, giocatori old. Oggi è un assiduo frequentatore del campo quando la prima squadra del Vasari, in serie B, gioca in casa. Si può certamente affermare che la crescita del rugby ad Arezzo, oltre alla Società, è anche merito suo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Corsa a sindaco, tutti i risultati che hanno portato al ballottaggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento