Us Arezzo snodo cruciale in tribunale. Senza esercizio provvisorio è tutto vano

E' la vigilia di una giornata cruciale per l'Us Arezzo. Tra meno di 24 ore il collegio fallimentare del tribunale di Arezzo valuterà la posizione del Cavallino. La partita non è certo facile o scontata, anzi. L'appuntamento è alle 9:30. Fuori...

Tribunale-Vela

E' la vigilia di una giornata cruciale per l'Us Arezzo. Tra meno di 24 ore il collegio fallimentare del tribunale di Arezzo valuterà la posizione del Cavallino. La partita non è certo facile o scontata, anzi.

L'appuntamento è alle 9:30. Fuori in piazza Falcone e Borsellino attenderanno i tifosi amaranto. Saranno almeno un centinaio, se non di più, pronti a restare fuori dalle aule fino a quando non arriverà la sentenza.

Già perchè è proprio questo il nodo più importante. I giudici potrebbero arrivare ad un verdetto nel giro di qualche giorno così come nel giro di qualche ora. Ieri il sindaco Ghinelli si era augurato di una decisione entro la giornata di venerdì. Orgoglio Amaranto vorrebbe una risposta per la serata di domani al massimo.

Oltre alla partita in tribunale c'è anche quella con le scadenze della Lega Pro. Il 16 marzo le società di serie C dovranno provvedere al pagamento degli stipendi e contributi ai dipendenti. Per l'Arezzo la cifra si aggira sui 370mila euro.

Una cifra per la quale si è mossa l'amministrazione comunale contattando alcuni imprenditori, Orgoglio amaranto, oltre a Pupo. Per adesso la cifra non raggiungerebbe i 370mila euro. Ermanno Pieroni però ha dato la sua disponibilità a coprire la differenza. L'ex diesse del Cavallino ha raccolto attorno a sé altri imprenditori.

Lo scoglio dei 370mila euro potrebbe essere superato. Serve però l'esercizio provvisorio. Senza significherebbe versare dei soldi senza alcuna garanzia.

Non rispettare la scadenza del 16 comporterebbe un'ulteriore penalizzazione in classifica (-8). A quel punto però i titoli di coda inizierebbero a scorrere.

Un'altra ancora di salvezza non c'è. A meno che i titolari delle quote di maggioranza non procedano con la ricapitalizzazione.

L'unica speranza resta quindi l'esercizio provvisorio da raggiungere possibilmente giro di poche ore. Solo così l'Arezzo può arrivare a giugno cercando di salvaguardare la categoria. La partita è iniziata.

Articoli correlati:

OA chiede rapidità: “sentenza in poche ore”. Presidio della Curva Sud

Bonifico da 100mila euro per l'Arezzo. Si muovono gli imprenditori contattati da Pieroni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento