Sport

Us Arezzo, la vera partita inizia adesso. Il tempo dell'istruttoria è il "vero nemico"

L'istanza di fallimento presentata nei confronti dell'Us Arezzo non cancella i problemi di natura economica, e non, del club amaranto. L'atto è stato salutato positivamente solo perché potrebbe sbloccare una fase di stallo. In realtà poi da...

TribunaVip_stadioComunale3

L'istanza di fallimento presentata nei confronti dell'Us Arezzo non cancella i problemi di natura economica, e non, del club amaranto.

L'atto è stato salutato positivamente solo perché potrebbe sbloccare una fase di stallo. In realtà poi da lunedì inizierà la vera partita da vincere per tenere viva l'Us Arezzo. L'esercizio provvisorio è una delle ipotesi percorribili come accaduto a Vicenza. Attenzione però: il caso dell'Us Arezzo è completamente diverso. L'unica nota in comune è quella di due squadre in difficoltà economica.

"In grave difficoltà economica - precisa Giovanni Grazzini, presidente dell'ordine dei commercialisti di Arezzo - il quadro che emerge relativo all'Arezzo è quello di una perdita che ha determinato un capitale netto negativo. Cosa che imponeva provvedimenti da prendersi senza indugio ai sensi del codice civile. La strada intrapresa dal Vicenza è diversa perchè in questo caso la procedura ha preso avvio tramite la Procura e le indagini della Guardia di Finanza che hanno trasmesso l'istanza al tribunale per chiederne il fallimento. Un iter più veloce che ha portato ad una sentenza con la quale è stato autorizzato il curatore fallimentare a procedere con l'esercizio provvisorio".

La strada intrapresa dall'Arezzo è diversa?

"E' quella di natura ordinaria - prosegue Grazzini - esistono tre casi nei quali si può pervenire al fallimento. L'iniziativa può essere adottata dal debitore, oppure dal pm, oppure come accaduto per l'Arezzo un creditore fa istanza di fallimento. Così facendo serve un'istruttoria fallimentare che può anche richiedere alcuni mesi. Si rischia di avere un esercizio provvisorio ma solo in maniera tardiva con il valore della società che può nel frattempo assottigliarsi o svanire".

Il tempo necessario a predisporre l'istruttoria è il vero nemico.

"Diciamo di sì perché c'è il rischio di arrivare tardi a curare il malato. Il rischio è quello di arrivare ad una situazione non più gestibile per mancanza di fondi, anche di disponibilità immediate. Il primo obiettivo credo che sia non solo quello di individuare un acquirente ma anche di avviare la procedura nel più breve tempo possibile".

La fideiussione quali spese potrebbe coprire?

"L'esercizio provvisorio richiede che non venga aggravato il quadro economico e finanziario della procedura. Al momento della dichiarazione di fallimento si instaura una cristallizzazione della situazione debitoria anteriore che dovrà essere soddisfatta secondo una par condicio. I debiti dell'esercizio provvisorio da quella data in poi andranno in prededuzione, quindi dovranno essere pagati. Se non ci saranno risorse, provenienti magari dall'intervento di imprenditori o tifosi per tenere in piedi l'esercizio provvisorio, si arriverà al capolinea. Queste sono difficoltà che sta incontrando anche il curatore del Vicenza".

Serve quindi sperare in tempi brevi e poi che si presenti uno o più imprenditori...

"Rilevare o aiutare l'Arezzo in queste fasi sarebbe un gesto che sicuramente andrebbe ben al di là della promozione di un'azienda o di un marchio. Non si tratterebbe di una semplice sponsorizzazione. Tutti noi, seppur amareggiati e delusi, teniamo alla squadra della città e chi dovesse compiere questo passo di fatto diventerebbe un vero e proprio salvatore. Dopo essere stati presi in giro c'è il desiderio di veder entrare una persona seria che possa dare respiro a questa situazione. Naturalmente è comprensibile che chi dovesse entrare attende di farlo in un quadro giuridico che non crei problemi. In tal senso è molto più conveniente trattare con un curatore e gestire una situazione come questa, nel quadro di un fallimento, perché ci sono determinate garanzie".

Articoli correlati:

Futuro Us Arezzo, contatti con Di Matteo: "Disponibile ad intervenire, ma servono certi presupposti"

Us Arezzo, c'è un'istanza di fallimento: da lunedì al via l'iter per l'esercizio provvisorio

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Arezzo, la vera partita inizia adesso. Il tempo dell'istruttoria è il "vero nemico"

ArezzoNotizie è in caricamento