Sport

US Arezzo, è il giorno dell'asta. Spiragli per la prosecuzione dell'esercizio provvisorio

Sarà comunque una giornata spartiacque quella di oggi per l'Arezzo. Alle 12 scade il termine per presentare un'offerta da parte dei soggetti interessati per rilevare l'azienda Arezzo. Alle 15 ci sarà l'apertura delle buste contenti le offerte. Al...

USArezzo_all_tifo_2017_2

Sarà comunque una giornata spartiacque quella di oggi per l'Arezzo. Alle 12 scade il termine per presentare un'offerta da parte dei soggetti interessati per rilevare l'azienda Arezzo. Alle 15 ci sarà l'apertura delle buste contenti le offerte. Al momento sembra proprio che l'asta andrà deserta. Il milione e 340mila euro richiesto ha scoraggiato già alcuni investitori.

Giorgio La Cava, imprenditore legato a Ermanno Pieroni, è interessato al Cavallino ma davanti a certe cifre ha preferito attendere. Una pausa di riflessione per certi versi segnata da un confronto con il commercialista Foglia Manzillo, Gianluca Zinci e il consigliere comunale Paolo Bertini. La Cava ha analizzato i conti e sarebbe disponibile a fare la sua parte, ad andare avanti magari con qualche aiuto. Non a caso circola il nome di Massimo Anselmi, imprenditore nel settore della moda.

I due, insieme a Orgoglio Amaranto, potrebbero quindi non presentare un'offerta ma una lettera d'intenti. I commissari Ioffredi e Francario e il giudice Picardi dovranno chiaramente analizzarne i contenuti. Contenuti che sarebbero assegni circolari a garanzia. Una mossa che porterebbe ad una seconda asta e soprattutto a un maggior lasso di tempo in cui poter operare. Per rilevare l'Arezzo è necessario costituire una newco e avere una liquidità tale da onorare la debitoria sportiva da qui al 30 giugno.

"Una seconda asta è possibile - aveva spiegato pochi giorni fa l'avvocato Ioffredi - se ci saranno a disposizione i fondi per poter proseguire l'esercizio provvisorio. Potendo quindi pagare le scadenze del mese corrente".

Certo è che l'incasso del derby non è stato cosa da poco. Unito questo alle raccolte fondi, alla volontà di La Cava e Anselmi (presenti sabato in tribuna), potrebbe arrivare la decisione del tribunale di spostare più avanti di una settimana o dieci giorni la prossima asta.

Questo ovviamente a meno che un terzo soggetto non si inserisca con assegni alla mano e una liquidità tale da poter rispondere alle esigenze del Cavallino. Alle 15 almeno questi nodi saranno sciolti.

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

US Arezzo, è il giorno dell'asta. Spiragli per la prosecuzione dell'esercizio provvisorio

ArezzoNotizie è in caricamento