menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
maratonina

maratonina

Una Grande Maratonina  Città di Arezzo che è diventata adulta

Chiuso il sipario della 18^ Maratonina Città di Arezzo  con un resoconto invidiabile sia sotto l’aspetto Tecnico che organizzativo. Aspetto tecnico La manifestazione ha visto al via 2.000 atleti di cui quasi 1.000 gli arrivati della gara...

Chiuso il sipario della 18^ Maratonina Città di Arezzo con un resoconto invidiabile sia sotto l'aspetto Tecnico che organizzativo.

Aspetto tecnico

La manifestazione ha visto al via 2.000 atleti di cui quasi 1.000 gli arrivati della gara competitiva con tempi di assoluto livello nonostante forse il caldo e forse la frenesia del ritmo elevato dei primi chilometri abbia influito in parte a non realizzare il record della gara, che comunque rimane a livelli medio alti.

Partenza sostenuta ad un ritmo di 2'50" mantenuta da un gruppetto di una decina di atleti (tutti keniani,Ruandesi e Marocchini) fino quasi al 5° km davano la sensazione di un risultato finale ottimo, poi forse un po' il caldo ,un po' alcuni strappi hanno frazionato la testa della corsa rimanendo in 5 al comando con Koech, Meli,Musobo,Maiyo,Kisorio che alternandosi nel ritmo mantenevano la gara a dei buoni livelli di andatura.

Negli ultimi 3 km Koech e Meli staccavano inesorabilmente i compagni di avventura rimanendo a giocarsi la vittoria fino all'ultimo chilometro dove Koech allunga ancora forse per cercare di scendere sotto i 62' e nonostante la volava finale, , per 13" non riesce nell'impresa che rimane ugualmente di prestigio, al 2° posto Meli staccato di 12" e 3° Maiyo di 1'19".

La gara femminile è stata improntata tra il duello della Cherono che ha condotto la prima parte della gara al comando e la Chebitok che nella seconda parte è riuscita a recuperare lo svantaggio e andare a vincere mentre al 3° posto la Kiplagat non è riuscita mai ad entrare in gara per la vittoria finale.

Gli Italiani, forse la nota dolente, infatti il primo degli italiani giunto 20° è risultato Scalas che è riuscito a scendere sotto i 70' mentre Redi e Angelucci sono andati sopra.

Nota positiva per gli aretini che si sono bene compartita con il 30° posto di Cristian Taras che corre con l'Atletica Castello di Firenze, Alessandro Annetti 31° della Unione Polisportiva Policiano, Emanuele Graziani 32° della Podistica il Campino, Malvin Metushi 34° della Free Runners, Edimaro Donnini 36° e Zakaria Taous 38° del G.S. Marciatori Mugello e Alessandro Tartaglini 39° della U.P.Policiano.

Buona prova anche delle aretine con il 6° e 11° posto di Emanuela Martinelli e Francesca Barneschi dell'Atletica Sestini e 12^ Daniela Romanelli della Subbiano Marathon.

Aspetto Organizzativo

Sotto l'aspetto organizzativo è stato un grande coordinamento di squadra che ha funzionato perfettamente e questi sono stati i numeri delle persone coinvolte:

Controllo e sicurezza del percorso 75 tra volontari - vigili urbani e vigili del fuoco -

Settore ristoro oltre 60 volontari che hanno distribuito circa 3.500 bottiglie di acqua-300 litri di sali-50 litri di cioccolato caldo-100 litri di the- 200 kg di mele-130 kg di crostate-50 kg di pane-10 kg di mortadella

Settore premiazioni 20 volontari che hanno distribuito 1.500 Felpe -1.000 t-shirt e 1.500 gadget

Settore pronto intervento 3 Ambulanze della Croce Bianca di Rigutino e 2 Medici (Dott. Tommasini e dott. Vergni) che per fortuna hanno solo controllato che tutto procedesse bene.

Aspetto Sociale

La maratonina è anche solidarietà , sono stati coinvolti 4 istituti scolastici presenti con oltre 700 alunni a cui sono stati donati per acquistare defibrillatori circa 2.700 euro, mentre con l'Associazione Volontari Ospedalieri siamo riusciti a donare ?. 600 utilizzati per l'acquisto di parrucche per signore in cura.

Sono stati premiati alcuni atleti diversamente abili di cui 3 non vedenti ed uno in carrozzina che hanno completato la gara.

Particolarmente positiva la presenza del primo cittadino Alessandro Ghinelli come starter di partenza, attento osservatore entusiasta della competizione per tutto il periodo della gara fino alle premiazioni della Gara Internazionale , degli Istituti scolastici e delle società .

La Polisportiva Policiano, ringrazia tutti gli sponsor e tutti coloro che sostengono economicamente questa manifestazione , insieme ai tanti volontari che hanno permesso la realizzazione di questo grande evento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arezzo da amare

    C'era una volta Piazza San Jacopo

  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento