Sport

Un cappotto per la Petrarca: tre giocate e tre vinte!

Quando arriva il freddo la Petrarca Pallamano tira fuori il cappotto, ed è un capo di qualità. Tre vittorie su tre gare nell'ultimo turno, ciascuna particolarmente e diversamente importante. In serie B  punti pesanti in trasferta sull'ostico...

pallamano-petrarca

Quando arriva il freddo la Petrarca Pallamano tira fuori il cappotto, ed è un capo di qualità. Tre vittorie su tre gare nell'ultimo turno, ciascuna particolarmente e diversamente importante.

In serie B punti pesanti in trasferta sull'ostico campo di Poggio a Caiano. Medicea è sempre un avversario difficile, specie sul terreno amico, e per buona parte del primo tempo gli uomini di Saadi ne soffrono la veemenza e l'impeto agonistico. Stavolta però, e questo conta molto, gli aretini riescono a mantenere sangue freddo e lucidità, rimontando una rete dopo l'altra fino al 12 pari con il quale si giunge all'intervallo. Poi la partita è equilibrata, Arezzo avanti anche con sprazzi di bel gioco ma soprattutto voglioso del risultato che alla fine premia nel 28 a 26 del triplice fischio ed una classifica che comincia a farsi interessante.

Importantissima vittoria per l'under 17 maschile che, ancora rimaneggiata, affrontava al PalaMecenate, un Poggibonsi reso baldanzoso dall'aggancio operato al secondo posto. Si temevano i fantasmi di Tavarnelle ma la squadra di domenica scorsa era troppo brutta per essere vera. Arezzo è capace di reagire e torna ad essere la corazzata che conosciamo. Le paure sembrano d'incanto svanite: gli ospiti reggono solo per mezz'ora. La ripresa parte dal 19 a 16, ma poi il campo vede solo la sete di vittoria della Petrarca che macina gioco, mette il turbo e stacca gli avversari. Il vantaggio cresce prepotentemente fino al 41 a 26 che chiude il match. Tornano i tre punti di vantaggio sui senesi ora terzi, ma i quindici gol di scarto sottolineano una dimensione decisamente diversa. Non ci sono terzi incomodi: la rincorsa a Tavarnelle, che per inciso soffre a Grosseto dove passa di misura, è cominciata e c'è tutto un girone di ritorno da giocare. Non sono permesse distrazioni, ma è certo che nulla è impossibile.

Ed infine ecco la vittoria in trasferta per la Petrarca rosa. Scarperia è addirittura un under 19 ma le aretine, nonostante assenze importanti, affrontano la gara col piglio giusto. Concentratissime per tutta la gara, pari il primo tempo, 16 a 16, e punto a punto per tutta la ripresa per poi prendere un lieve vantaggio che riesce a contenere l'assalto finale delle padrone di casa. Finisce con Arezzo avanti 33 a 32, e si sa che le vittorie più sofferte sono quelle che danno maggiore soddisfazione.

Grandi soddisfazioni quindi per il presidente La Ferla e per tutto lo staff. Non risolvono i problemi annosi (impianti n.d.r) ma aiutano e sono iniezioni di fiducia.

Il prossimo fine settimana, ferma la serie B, vede in campo al PalaMecenate le due Under 17. Impegno proibitivo per le citte sabato, ore 19; contro la capolista Thushe Prato under 19. Per la formazione maschile invece la partita con Follonica domenica mattina, ore 11.30, sarà poco più che una formalità, a condizione di riproporsi in formato Poggibonsi. Ma soprattutto domenica a Scarperia parte l'under 13, con altri cittini al loro battesimo agonistico. Inizia un nuovo ciclo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un cappotto per la Petrarca: tre giocate e tre vinte!

ArezzoNotizie è in caricamento