Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Torna ad Arezzo L'Ardita, in sella per rivivere il ciclismo di un tempo

di Giacomo Pellicanò L’Ardita torna ad Arezzo il 22 aprile. La partenza è fissata per le 9 dal centro storico di Piazza Grande, anche punto di arrivo. Non ci sono classifiche basate sul tempo e la partenza è unica. Ma che cosa è l’Ardita...

ardita (31)

di Giacomo Pellicanò

L'Ardita torna ad Arezzo il 22 aprile. La partenza è fissata per le 9 dal centro storico di Piazza Grande, anche punto di arrivo. Non ci sono classifiche basate sul tempo e la partenza è unica. Ma che cosa è l'Ardita? L'Ardita è una ciclostorica per bici d'epoca, o meglio, è una manifestazione turistico-sportiva a cui possono partecipare tutti coloro che possiedono una bicicletta vintage. Con questa manifestazione si intende riunire gli appassionati di ciclismo, vogliosi di rispolverare le loro vecchie bici, quelle che usavano un tempo i nostri fratelli maggiori, i nostri genitori, i nostri nonni: chi per andare a scuola, chi per andare al lavoro, chi per passione. Antiche ma ancora funzionanti, non arrugginite, questa è la descrizione tipo. Una revisione è comunque raccomandata. Si avrà quindi un ritorno di fiamma con biciclette come la bella Graziella o quelle da corsa con il telaio d'acciaio e le borracce di alluminio e i tubolari in tela, le varie mountain bike e chi più ne ha più ne presti agli amici, ovviamente per farli gareggiare con voi, perché L'Ardita non è solo un ritorno al passato ma è anche un ottimo motivo di unione sportiva. Ed essendo uno sport ci sono alcune regole da rispettare. 1° le biciclette devono essere uscite dalle officine di produzione prima del 1991. 2° l'abbigliamento deve essere consono con il periodo storica della bicicletta utilizzata (preferibilmente). 3° il voler passare una bella giornata sia in compagnia sia mettendo alla prova se stessi. Tre sono i percorsi previsti: 1°: Gourmet Difficoltà: facile Lunghezza: di circa 25 km Altimetria: minima Percorso: https://www.comune.arezzo.it/il-comune/ufficio-turismo-giostra-del-saracino-e-folklore/documenti/LARDITAGOURMET2018_FogliodelleindicazionisulpercorsodiStrava.pdf 2°: Classico Difficoltà: media Lunghezza: di circa 50 km Altimetria: di circa 500 metri Percorso: https://www.comune.arezzo.it/il-comune/ufficio-turismo-giostra-del-saracino-e-folklore/documenti/LARDITACLASSICO2018_FogliodelleindicazionisulpercorsodiStrava.pdf Luoghi: arrivando nel Casentino fino all'abitato di Subbiano 3°: L'Ardita Difficoltà: alta Lunghezza: di circa 79 km Percorso: https://www.comune.arezzo.it/il-comune/ufficio-turismo-giostra-del-saracino-e-folklore/documenti/LARDITACLASSICO2018_FogliodelleindicazionisulpercorsodiStrava.pdf Luoghi dell'Ardita: Piazza Grande, Ponte Buriano, Giovi, Pieve a Setina, Subbiano, Castelluccio, Alpe di poti. I percorsi Classico e l'Ardita, richiedono il possesso di certificato medico per il ciclismo agonistico. Ognuno dovrà comunque fare affidamento sul foglio di viaggio consegnato unitamente al materiale, in sede di iscrizione. L'iscrizione sul sito www.lardita.com dà diritto all'assistenza, ai ristori lungo il percorso e al pranzo finale. L' Ardita, Ciclostorica dell'Alpe di Poti, è patrocinata dal Comune di Arezzo ed è inserita nel contesto della manifestazione Bicinfiera che si svolgerà in piazza Vasari e dintorni dal 20 al 22 aprile con eventi dedicati al ciclismo retrò ma non solo. Locandina: https://www.comune.arezzo.it/il-comune/ufficio-turismo-giostra-del-saracino-e-folklore/documenti/volantinoarditaA5_GENNAIO2018.pdf
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna ad Arezzo L'Ardita, in sella per rivivere il ciclismo di un tempo

ArezzoNotizie è in caricamento