Sport

Squadra al lavoro, a breve l'incontro con Zavaglia. Annunciato lo stato di agitazione: rischio sciopero con la Giana

La squadra si è allenata regolarmente. Alle 10 in punto i giocatori sono scesi in campo al Comunale come da programma dopo essersi allenati nella mattina di ieri in palestra. Solo qualche giro di campo per Ferrario e Disanto. Per tutti gli...

Arezzo_allenamento_Comunale_4

La squadra si è allenata regolarmente. Alle 10 in punto i giocatori sono scesi in campo al Comunale come da programma dopo essersi allenati nella mattina di ieri in palestra.

Solo qualche giro di campo per Ferrario e Disanto. Per tutti gli altri seduta tecnico-tattica con partitelle su campo ridotto. L'attenzione però era tutta rivolta nel piazzale davanti gli uffici dell'Us Arezzo. Cresce l'attesa in vista dell'incontro previsto nel pomeriggio tra giocatori, staff e i direttori Franco Zavaglia e Piero Di Iorio. Voci non confermate parlano anche della presenza al summit di Marco Matteoni.

Sul tavolo ovviamente il ritardo nel pagamento degli stipendi che costerà all'Arezzo una ulteriore penalizzazione in classifica oltre a quella già annunciate e relative al periodo in cui Mauro Ferretti era al timone della società.

Intanto la squadra intraprenderà il viaggio verso la Sardegna. Partenza domani via nave e rientro in aereo sabato sera. L'Assocalciatori intanto annuncia lo stato di agitazione e il possibile sciopero dei giocatori in occasione della partita con la Giana. Il match in calendario il 30 dicembre potrebbe vedere gli amaranto incrociare le braccia a meno che gli stipendi non vengano saldati entro il prossimo 27 dicembre.

Il comunicato dell'Assocalciatori.

Con la presente l'A.I.C. e i calciatori professionisti tesserati nella stagione 2017/2018 per l'US Arezzo s.r.l., stante la situazione e le evoluzioni societarie degli ultimi giorni, sono a lamentare l'estrema incertezza in cui versano i lavoratori della società.

Come noto, dopo lunghe trattative, si è giunti alla cessione delle quote sociali e il rinnovo integrale di tutti i dirigenti. Nonostante ciò, i calciatori non hanno ricevuto ancora gli stipendi relativi a settembre ed ottobre e saranno costretti a subire penalizzazioni sportive a causa dei ritardi e delle carenze societarie. Non vi è stata alcuna comunicazione formale della nuova proprietà in ordine alle tempistiche previste per i pagamenti.

Nonostante questo i calciatori, con grande senso di responsabilità, e disciplina si sono resi disponibili per la prossima trasferta in Sardegna.

Per tali motivi l'A.I.C. annuncia lo stato di agitazione dei calciatori professionisti tesserati con l'US Arezzo s.r.l. e indice sin d'ora lo sciopero dei predetti calciatori per sabato 30 dicembre 2017 auspicando che il club, posto quanto sopra, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute, quantomeno per le mensilità di settembre ed ottobre 2017, e a tutte le obbligazioni contrattuali nel termine di mercoledi 27 dicembre, in modo da evitare l'esercizio del diritto di sciopero.

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squadra al lavoro, a breve l'incontro con Zavaglia. Annunciato lo stato di agitazione: rischio sciopero con la Giana

ArezzoNotizie è in caricamento