Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un punto che vale oro: in nove uomini l'Arezzo tiene testa al Siena (0-0)

Non è solo un derby ma anche un esame di maturità. Da una parte c'è un Siena deluso dopo il mancato ripescaggio in B. Una formazione costruita per un altro tipo di torneo, costretta allo stop e che ha potuto esordire solo sette giorni fa...

Non è solo un derby ma anche un esame di maturità. Da una parte c'è un Siena deluso dopo il mancato ripescaggio in B. Una formazione costruita per un altro tipo di torneo, costretta allo stop e che ha potuto esordire solo sette giorni fa. Dall'altra parte ecco un Arezzo giovane, con alcune certezze sul piano del gioco, il morale decisamente alto per l'avvio di stagione e ben 700 tifosi al seguito.

C'è una sorpresa nella formazione amaranto. Dal Canto sceglie Belloni, che affiancherà Cutolo in avanti. Brunori e Persano, che sembravano in ballottaggio per una maglia da titolare, partiranno entrambi dalla panchina.

Ritmi non altissimi nei primi 15' di gioco. Entrambe le squadre sono molto corte e si affidano solo ad alcuni lanci verso gli attaccanti. L'Arezzo fa buon pressing, riuscendo a mettere in difficoltà la manovra del Siena.

Al 20' ci prova Foglia con il destro dal limite, ma Contini respinge non senza alcune difficoltà. La risposta del Siena arriva subito, al 21', con un tiro da parte di Gerli dall'interno dell'area di rigore amaranto: ottimo intervento di Pinto che respinge in scivolata. Aumenta la pressione bianconera e al 24' Aramu, con un sinistro a fil di palo, impegna Pelagotti.

L'Arezzo si fa vedere dalle parti di Contini al 30', quando Belloni da centrocampo imbecca Cutolo sul filo del fuorigioco con un sinistro di prima intenzione al volo. Il capitano amaranto controlla bene, ma la posizione è troppo defilata: il suo sinistro viene respinto con i piedi dal portiere bianconero.

Nel momento migliore e di massima pressione, l'Arezzo resta in dieci uomini per l'espulsione di Basit. Siamo al 39' quando il numero 30 amaranto si prende il secondo giallo per un intervento da dietro durante una ripartenza dei padroni di casa.

Ad inizio ripresa Dal Canto cerca di ritrovare un assetto stabile dopo l'espulsione di Basit. Dentro quindi Zappella al posto di Buglio e passaggio dal 4-3-1-2 iniziale ad un 4-4-1 con Cutolo unica punta e Belloni arretrato sulla linea dei centrocampisti.

La palla del possibile vantaggio bianconero capita sulla testa di Gliozzi. Al 54', su calcio d'angolo, il numero 9 svetta tutto solo in area e sfiora soltanto il palo alla destra di Pelagotti. Nei primi 20' della ripresa gli amaranto fanno molta fatica a ripartire - vista anche l'inferiorità numerica - riuscendo comunque a tenere botta sulla pressione del Siena. Al 21' una punizione di Aramu dal limite impegna Pelagotti in parata bassa.

Al 77' il Siena conquista un calcio di rigore. L'arbitro vede una trattenuta di Sala su Cianci in area e indica il dischetto. Lo stesso Cianci dagli undici metri si fa ipnotizzare da Pelagotti: il numero 22 amaranto vola alla sua destra e respinge. Sala viene espulso per doppia ammonizione e l'Arezzo resta in nove uomini.

Non allenta la pressione il Siena, costringendo l'Arezzo nella propria metà campo fino al 94' ma non creando altre vere occasioni da gol. Considerata la pesante inferiorità numerica (in dieci per più di un tempo e in nove nel quarto d'ora finale) e il rigore parato da Pelagotti, per l'Arezzo è uno 0-0 che vale una vittoria.

SIENA (4-3-1-2): 1 Contini; 23 Brumat, 13 Rossi, 15 Belmonte, 26 Imperiale (15' st 3 Zanon); 4 Arrigoni (9' st 17 Cristiani), 16 Gerli, 25 Vassallo (37' st 11 Di Livio); 6 Guberti (9' st 24 Cianci); 10 Aramu, 9 Gliozzi.

A disposizione: 12 Cefariello, 22 Nardi, 2 De Santis, 14 Romagnoli, 18 Fabbro, 19 Russo, 20 Sbrissa.

Indisponibili: 5 D'Ambrosio, 7 Cesarini. Squalificati: 8 Bulevardi (1).

Allenatore: Michele Mignani. AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 8 Foglia, 30 Basit, 4 Buglio (1' st 2 Zappella); 11 Serrotti; 39 Belloni (23' st 3 Varutti), 10 Cutolo (23' st 9 Brunori).

A disposizione: 1 Melgrati, 14 Danese, 17 Salifu, 19 Persano, 27 Bruschi, 28 Keqi, 29 Tassi, 33 Borghini, 34 Sbaccella.

Indisponili: 5 Mosti, 7 Zini, 15 Nije, 21 Benucci, 24 Burzigotti.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Antonio Vono di Soverato - Giulio Fantino di Savona).

Reti: .

Note - Spettatori: 1.372 paganti (678 ospiti), incasso 24.617,00 euro incasso (compresa quota abbonati 1.978). Recupero: 0' + 4'. Angoli: 10-1 . Ammoniti: pt 13' Basit, pt 26' Vassallo, pt 29' Buglio, st 27' Sala, st 46' Serrotti. Espulsi al 39' pt Basit e al 33' st Sala per doppia ammonizione. Serie C girone A - 5° giornata

Pro Vercelli - Carrarese 3-1.

Lucchese - Cuneo 1-1.

Pontedera - Olbia 2-1.

Arzachena - Albissola 1-0.

Pisa - Alessandria 0-0.

Piacenza - Novara 0-3.

Gozzano - Pro Piacenza 08/10 ore 20:30.

Juventus U23 - Pro Patria 08/10 ore 20:30.

Virtus Entella - Pistoiese rinviata.

Articoli correlati:

Dal Canto: "Pari che vale come una grande vittoria". Mignani: "E' mancato solo il gol" VIDEO

Le pagelle, Pelagotti decisivo. Pinto e Pelagatti monumentali

La classifica del girone A Twitter @NicolaBrandini
Si parla di

Video popolari

Un punto che vale oro: in nove uomini l'Arezzo tiene testa al Siena (0-0)

ArezzoNotizie è in caricamento