Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Si chiude nello spogliatoio dopo non aver annullato un gol di mano. Partita sospesa

Monsigliolo-Pestello resterà di fatto negli annali per quanto accaduto nella ripresa. Al 65’ quando dagli sviluppi di una rimessa laterale la palla schizza in aria dove l'attaccante Gimminelli anticipa Viola in uscita, colpendo la palla con la...

arbitro

Monsigliolo-Pestello resterà di fatto negli annali per quanto accaduto nella ripresa. Al 65' quando dagli sviluppi di una rimessa laterale la palla schizza in aria dove l'attaccante Gimminelli anticipa Viola in uscita, colpendo la palla con la mano con questa che termina in rete. L'arbitro fischia e tutti si aspettano che il gol venga annullato.

Invece fra lo stupore di tutti i presenti l'arbitro indica il centrocampo concedendo una rete viziata da un netto fallo di mano. I sostenitori ma soprattutto i giocatori in campo iniziano a protestare guidati da capitan Miniati ma mai cercando lo scontro con il direttore di gara, che piano piano indietreggiando e avvicinandosi agli spogliatoi si chiude dentro, senza nemmeno fischiare la fine della gara o altro.

Così al 20' della ripresa l'arbitro dopo aver concesso un gol palesemente fatto con un tocco di mano e dopo le proteste di tutti i sostenitori e dei giocatori e dei dirigenti in campo, si è diretto verso gli spogliatoi, chiudendosi al proprio interno.

I giocatori sia locali, sia ospiti non sapendo cosa fare si avvicinano alle proprie panchine e in questo caso sarebbe stato bello come gesto sportivo, se la panchina ospite e il giocatore incriminato avessero aiutato uno smarrito direttore di gara con un gesto sportivo, ammettendo il vistoso tocco di mano. Nel frattempo dagli spalti, due designatori arbitrali che assistevano fortunatamente alla partita, si fanno aprire i cancelli ed entrano all'interno dello spogliatoio dell'arbitro e dopo una ventina di minuti escono dicendo che la partita è interrotta e dai referti settimanali si conosceranno gli esiti della gara presi dalla Federazione. Nel frattempo intervengono persino le forze dell'ordine locali, chiamate tramite cellulare dall'arbitro. Ma ci preme sottolineare che a Monsigliolo nessuno ha minacciato altre persone e tanto meno l'arbitro intervenuto oggi a dirigere la partita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude nello spogliatoio dopo non aver annullato un gol di mano. Partita sospesa

ArezzoNotizie è in caricamento