Lunedì, 27 Settembre 2021
Sport

Salta anche Olbia-Arezzo. Il futuro degli amaranto non dà garanzie

Per l'Arezzo si profila un altro rinvio. Non solo la sfida interna con il Livorno ma anche quella sul campo dell'Olbia in programma domani sarà recuperata (se ci saranno le condizioni) in futuro. Istanze di fallimento, penalità, incertezza...

Per l'Arezzo si profila un altro rinvio. Non solo la sfida interna con il Livorno ma anche quella sul campo dell'Olbia in programma domani sarà recuperata (se ci saranno le condizioni) in futuro.

Istanze di fallimento, penalità, incertezza sull'esercizio provvisorio e il rinvio della sfida con il Livorno per evitare lo sciopero, sono tutte decisioni che negli altri gironi di Lega Pro non sono state apprezzate all'unanimità.

Il rinvio è il mezzo attraverso il quale la Lega vuole preservare la competitività del campionato. La serie C vuole essere certa che l'Arezzo possa contare sull'esercizio provvisorio. Gli amaranto però di qui all'udienza del 15 marzo hanno anche in calendario la sfida interna con il Monza. Più che lecito ritenere a rischio la partita con i brianzoli a meno che l'udienza in tribunale per l'esercizio provvisorio non venga anticipata.

Ad ogni per quella data per ottenere il via libera occorrerà dimostrare di avere la disponibilità economica per poter chiudere la stagione. La strada è decisamente in salita per il Cavallino.

Alle 9,20 di questa mattina è stato diffuso un comunicato ufficiale della Lega Pro:

Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina e il presidente dell'AIC Damiano Tommasi con riferimento alla complessa vicenda dell'US Arezzo, stante la situazione derivante dall'istanza di fallimento pendente nei confronti della società e dall'incertezza circa la concessione o meno dell'esercizio provvisorio, che verrà discussa all'udienza del prossimo 15 marzo presso il Tribunale Fallimentare di Arezzo, hanno chiesto congiuntamente al Commissario Straordinario della Figc Roberto Fabbricini la disponibilità a disporre il rinvio a data da destinarsi delle gare dell'US Arezzo che precederanno l'eventuale concessione dell'esercizio provvisorio, precisando che la prima partita, Olbia - Arezzo è prevista per sabato 3 marzo p.v..

In attesa delle definizione delle sorti del club, lo spostamento delle gare contribuisce a garantire la piena regolarità dell'intera competizione sportiva. È auspicabile che l'azione estremamente positiva del sindaco Alessandro Ghinelli volta a trovare l'impegno di imprenditori aretini si concluda positivamente, assicurando la gestione e il governo del club.

L'azione intrapresa dai presidenti Gravina e Tommasi mira a far comprendere l'urgenza di adottare appropriati provvedimenti che consentano ad un club glorioso del calcio italiano di seguitare a vivere, ma che nel contempo preservino la regolarità della competizione attraverso la disputa di tutte le partite previste dal calendario per la stagione sportiva 2017-18.

Twitter @ArezzoNotizie
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta anche Olbia-Arezzo. Il futuro degli amaranto non dà garanzie

ArezzoNotizie è in caricamento