Prove tattiche per Olbia. Sottili alle prese con le assenze

Problemi di formazione per mister Sottili alle prese con infortuni e squalifiche che hanno falcidato la rosa dell'Arezzo. 4-3-3 o 4-4-2. Sono queste le opzioni al vaglio di Stefano Sottili. Andare avanti con una punta centrale con due esterni...

 

Problemi di formazione per mister Sottili alle prese con infortuni e squalifiche che hanno falcidato la rosa dell'Arezzo.

4-3-3 o 4-4-2. Sono queste le opzioni al vaglio di Stefano Sottili. Andare avanti con una punta centrale con due esterni larghi oppure puntare sul tandem Polidori-Erpen? Un dilemma che sarà sciolto nelle prossime ore al termine della rifinitura in programma domani pomeriggio a porte chiuse all'interno del Comunale.

Le certezze al momento sono rappresentate dagli assenti. Arcidiacono e Luciani non si sono allenati nemmeno ieri, Solini e Moscardelli sono squalificati, Benassi, Corradi e Yamga hanno svolto un lavoro personalizzato. Ecco allora che una difesa formata da Masciangelo, Milesi, Sirri e Sabatino è più di un'ipotesi. Se il centrocampo dovesse essere a a quattro troverà conferma l'esperimento con Foglia, De Feudis, Corradi (o Rosseti) con D'Ursi a sinistra. L'attacco in caso di 4-4-2 poggerà su Erpen alle spalle dell'unica punta rimasta a disposizione Polidori.

Se invece Sottili dovesse scegliere il 4-3-3 Grossi e Bearzotti si posizionerebbero sugli esterni a supporto del centravanti Polidori.

Domani pomeriggio alle 15 ultimo allenamento al "Città di Arezzo" a porte chiuse prima della partenza prevista per sabato mattina verso Roma. Da lì la prima squadra si imbarcherà sull'aereo che porterà l'Arezzo in Sardegna.

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento