Sport

Prosegue il trend positivo della Ius femminile

Prosegue il trend positivo per le ragazze della Ius Pallavolo Arezzo serie D, che ottengono due importanti punti a Piandiscò, mettendo in saccoccia la quarta vittoria consecutiva. Non reggono il passo le squadre maschili: i IUSSONI serie C...

04_giornata_DF

Prosegue il trend positivo per le ragazze della Ius Pallavolo Arezzo serie D, che ottengono due importanti punti a Piandiscò, mettendo in saccoccia la quarta vittoria consecutiva. Non reggono il passo le squadre maschili: i IUSSONI serie C strappano un solo punto alla pallavolo Remo Masi di Rufina, in una partita ricca di colpi di scena e dall'esito spiacevole. Zero punti per la compagine di serie D, che alla seconda di campionato incontrano una Sales ben strutturata e agguerrita.

Una squadra competitiva, alta, con giocatrici di esperienza che hanno militato nelle categorie superiori; le IUSSINE sapevano che la partita contro la rinforzata rosa del PiandiscòValdarnoinsieme sarebbe stata una bella prova di agonismo e resistenza fisico-mentale. Se inseriamo poi il fattore "fuori casa", un pubblico avversario particolarmente caloroso e una piccola palestra scarsamente illuminata, le criticità aumentano. Coloro che hanno potuto assistere al match, tifosi dell'una o dell'altra squadra, hanno sicuramente vissuto un emozionate e adrenalinica domenica sportiva, perché, quella giocata al palazzetto di Piandiscò domenica 8 novembre, indipendentemente dal risultato, è stata una bella e combattuta sfida di volley.

La formazione della Di Leone vedeva: in diagonale palleggiatrice-opposta Sara De Falco e Elisa Nataletti, in banda Ndey Sokhna Diouf e Chiara Borgogni, al centro Chiara Morari e Irene Magnanensi e il libero Angelica Bufalini. Pronte a dare il loro contributo dalla panchina: Veronica Rufini, Linda Botti, Margherita Borgogni, Elena Pianigiani e Sabrina Mari.

Lunghi gli scambi per l'ottima organizzazione difensiva di entrambe le squadre, ma le IUSSINE hanno mostrato una marcia in più, impeccabili in fase di copertura dato l'elevato muro avversario. Buona la prestazione in attacco delle biancorosse, che servite da una Sara De falco in ottima forma, sparano potenti colpi a bucare la difesa avversaria. Escluso un secondo set dove calano di intensità a causa di troppi problemini in fase di ricezione, la gara è stata sempre nelle mani della Ius. Come si può notare dai parziali (16-25 / 25-19 / 16-25 / 25-23 / 4-15) dopo un botta e risposta di set vinti e persi le pallavoliste aretine mettono la propria firma sulla vittoria battendo nettamente al tie break le giocatrici di casa, con una formidabile Nataletti in attacco che realizza l'80% dei punti nell'ultimo e decisivo parziale di gara.

Tornano con un solo punto dalla trasferta di Rufina i IUSSONI di Serie C, che hanno trovato sulla loro strada una formazione sicuramente ben organizzata, e che vedeva anche fra le proprie fila un giocatore, Carlo Castellani, che fino a due stagioni fa giocava nel campionato di Serie A2: Coach Sabatini schiera nel sestetto di partenza una diagonale formata da Tani in palleggio e Scortecci opposto, Stefano Maggini e Salvi schiacciatori, Gentile e Federico Maggini al centro e Venturi libero, e la partita si rivela al cardiopalma fin dal primo parziale, che termina con uno spettacolare 30-28. Non sono da meno i due successivi, in cui la SMSHosting IUS si porta in vantaggio nel conteggio dei set con i punteggi di 25-27 e 20-25.

Lo sforzo fin qui profuso causa un calo di tensione negli aretini, che si trovano sopraffatti dai padroni di casa con un netto 25-13, e alcune decisioni discutibili del direttore di gara compromettono sul finale la vittoria del tie-break, che termina in loro favore per 15-12. Sicuramente la presenza di Castellani ha fatto pendere l'ago della bilancia in favore della Remo Masi, ma la prestazione in particolare del reparto dei centrali e del solito Scortecci danno a Coach Sabatini delle buone conferme di quanto fin qua creato con il lavoro in palestra, e comunque era importante continuare a muovere la classifica.

La campagna fiorentina non porta bene neanche all'America Graffiti IUS Arezzo, che torna senza neanche uno dei punti in palio. La formazione aretina si presenta priva di due dei suoi elementi più affidabili (Gualdani e Locatelli), e subisce la veemenza della giovane formazione della Sales, che apparte la fase centrale del terzo set appare più in palla dei nostri ragazzi, forte di un'organizzazione di gioco sicuramente più solida. Adesso l'attenzione è volta alla prossima gara, poiché sabato 14 Novembre alle 18,30 sarà il Tet Witfast la Bulletta di Castelnuovo Berardenga a fare visita ai IUSSONI di Serie D, nella speranza che gli aretini riescano a cancellare lo zero dalla casella delle vittorie in campionato.

Appuntamento quindi a sabato, quando in successione giocheranno la Serie D (ore 18,30) e la Serie C maschile (ore 21,15), quest'ultima contro il Volley Prato, mentre domenica le ragazze della Serie D femminile affronteranno il Prima Q di Bagno a Ripoli per un'emozionante testa a testa fra prima e seconda in classifica, sperando di vedere finalmente tutte e tre le formazioni vittoriose tra le mura amiche del PalaMaccagnolo e poter festeggiare per l'intero weekend.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue il trend positivo della Ius femminile

ArezzoNotizie è in caricamento