Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Playout Promozione, la Terranuova Traiana si gioca tutto contro l'Olimpia Palazzolo

Tutto in una partita. Il Terranuova Traiana si gioca la permanenza nel secondo campionato dilettantistico a livello regionale domenica pomeriggio (inizio ore 16) in quel di Troghi (Rignano sull’Arno) con l’Olimpia Palazzolo. Biancorossi con un...

TerranuovaTraiana8

Tutto in una partita. Il Terranuova Traiana si gioca la permanenza nel secondo campionato dilettantistico a livello regionale domenica pomeriggio (inizio ore 16) in quel di Troghi (Rignano sull'Arno) con l'Olimpia Palazzolo. Biancorossi con un solo risultato a disposizione: la vittoria, con qualsiasi punteggio. In caso di parità al 90', si renderanno necessari i tempi supplementari, persistendo la parità al 120' non verranno effettuati i calci di rigore, ma si salverà il Palazzolo, in virtù del miglior piazzamento in classifica nella stagione regolare. Vantaggio acquisito dai fiorentini grazie allo scontro diretto (1-0 / 1-1), discriminante richiamata dopo che le due contendenti hanno chiuso la regular season a pari merito in tredicesima posizione a quota 33 punti. Si giocherà nel campo sportivo Comunale "Peppino Impastato" di via Umberto Terracini, 42 a Troghi, frazione nel comune di Rignano sull'Arno, impianto di casa della Polisportiva Tro.Ce.Do 1988, militante nel girone M del campionato di Seconda categoria, club che unisce l'esperienza calcistica dei tre paesi della vallata rignanese, ovvero Troghi, Cellai e San Donato in Collina. Trocedo che ironia della sorte si giocherà la permanenza in Seconda sul campo del San Polo, in un analogo play-out.

Terranuova Traiana che giunge all'ultima gara ufficiale della stagione dopo il 3-0 subito sul campo Firenze Ovest che ha fatto chiudere i biancorossi con un rollino di 8 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfitte, 26 gol fatti e 38 subiti. Bartolucci e soci che lontano dal Matteini hanno collezionato 3 vittorie, alla Rufina (1-0 alla decima), a Castelnuovo dei Sabbioni (2-1 alla dodicesima) e a Pratovecchio (1-0 alla prima di ritorno) lo scorso 14 gennaio, data dell'ultima vittoria esterna. Venti i punti totalizzati nel girone di andata, 13 in quello di ritorno. Dall'altra un Palazzolo reduce da una sconfitta 2-0 maturata nel finale sul campo del già retrocesso Spoiano. Fiorentini che chiudono il campionato con lo stesso score dei valdarnesi: 8 vinte, 9 nulle, 13 perse. Simile anche il bottino delle reti: 23 quelle fatte, 36 quelle subite. Il che significa che si affronteranno i due peggiori attacchi del girone e due delle peggiori difese del raggruppamento. Incisani che di fronte al pubblico amico hanno raccolto 6 vittorie (Terranuova, Cortona, Bibbiena, Subbiano, Chiusi e Castelnuovese), 5 pareggi e 4 sconfitte, girando alla boa di metà campionato con 11 punti e cogliendone 22 nel girone di ritorno.

Nel match di andata del 22 ottobre scorso si spezzò dopo tre 1-1 consecutivi la mini striscia positiva del Terranuova Traiana che si arrese in zona Cesarini all'Olimpia Palazzolo. Quando lo 0-0 sembrava cosa fatta, la doccia gelata che regalò ai fiorentini la prima vittoria stagionale e di fatto la prima storica vittoria nel campionato di Promozione, grazie al gol del senegalese Babacar Ndiongue all'88'. Al 92' poi il gol annullato a Mei per fuorigioco che scatenò le proteste dei terranuovesi. Il ritorno il 18 febbraio al Matteini finì 1-1, reti di Benedetto in avvio di ripresa e Cassigoli a 9' dal termine. Quattro gli ulteriori precedenti nelle ultime dieci stagioni, tutti a livello Prima categoria. Campionato 14-15, che vide il Terranuova Traiana sconfitto in finale playoff a Rignano dal C.S. Lebowski per 1-0, finì con pareggio per 1-1 la gara di andata (12/10/14), mentre nel ritorno al Matteini Bartolucci e compagni si imposero 2-0. Stagione 11-12 finita con la retrocessione sia dell'allora Terranuovese, che del Palazzolo: una vittoria interna per parte, Palazzolo 1-0, Terranuovese 2-0.

Biancorossi che terminano la seconda stagione consecutiva in Promozione al terzultimo posto e, dopo aver fallito i playoff per un punto da matricola nello scorso campionato, si giocano la permanenza in categoria in una gara da dentro o fuori. Rossoverdi dell'Olimpia alla prima assoluta nel campionato di Promozione che non usufruiscono di un proprio impianto sportivo e sono costretti a giocare le partite in casa a Troghi e ad allenarsi nell'impianto sportivo di Incisa: per due volte sul campo sussidiario ed una sola volta sul campo principale. Dopo averla sfiorata nella stagione precedente conclusa con la vittoria in semifinale playoff contro la Grevigiana e la sconfitta in finale contro il Pontassieve, il club del presidente Bonini e del DG Silvano Berti ha finalmente colto la promozione nello scorso campionato, giungendo al secondo posto nella stagione regolare chiusa con 59 punti (4 in meno del capolista Luco), avendo la meglio nella finale playoff sulla Grevigiana e battendo ai rigori nello spareggio regionale il Castiglioncello. Salita al piano di sopra arrivata solo ad inizio agosto a completamento degli organici. Un po' quello che accadde al sodalizio del presidente Vannelli due stagioni or sono, con la variante dello spareggio regionale perso 2-1 dai terranuovesi a Montepulciano contro il Fonteblanda che sarebbe valso la promozione diretta. Tempistica che ha complicato i piani di costruzione del diesse Fabio Lampredi costretto a rimpiazzare il dimissionario Martelloni, condottiero la passata stagione e sostituito in panchina da Gabriele Bencivenni, reduce da un biennio più che positivo con la Faellese: promozione in Prima due stagioni fa e salvezza agevole la scorsa. Insieme al mister sono arrivati da Faella il difensore Tortoriello ('89) e il centrocampista Rivelli ('84), Vestri dal Pontassieve, le quote 1998 Guidotti e Cassigoli provenienti dalla Ludus 90, Guerrini dal Valdarno, i 99 Meini dall'Antella, e Terilli dal Prato, oltre al giovane portiere Danese, classe '98.

Domenica a Troghi, radiocronaca diretta su Radio Emme dalle 15.50 sulle frequenze 96.8 - 100.1 - 100.4 e in streaming radioemme.it, arbitrerà Mattia Nigro, classe 1993 di Prato, assistito dai collaboratori di linea Lucio Magherini di Prato e Giacomo Bianchi di Pistoia. Arbitro effettivo dal giugno 2014, debuttante in Eccellenza nell'aprile 2016, Nigro sarà alla sua ventiquattresima presenza stagionale, per un percorso

Nel Terranuova Traiana squalificato Maurizio Sala, al secondo ed ultimo turno di stop, infortunati Nofri e Carnicci, mister Andrea Attili riavrà a disposizione Gualdani e Tinacci alle prese domenica scorsa con problemi fisici, così come Chisci e Bencivenni sacrificati nell'ultimo turno a Firenze contro l'Ovest perché diffidati.

A Troghi ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, con discreta rappresentanza di parte terranuovese che ha allestito una carovana al seguito dei biancorossi. Al di là di tutti i numeri per il Terranuova Traiana occorrerà vendere cara la pelle, con la vittoria come missione. Sarà una domenica al cardiopalma. Che vinca il migliore.

Twitter @ArezzoNotizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playout Promozione, la Terranuova Traiana si gioca tutto contro l'Olimpia Palazzolo

ArezzoNotizie è in caricamento