Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Più diesel che Cavallino. L'Arezzo di Bellucci come quello di Conte, De Paola e Balbo

L'Arezzo di Bellucci come quello di Serse Cosmi, Discepoli, Antonio Conte, De Paola, Semplici e Balbo. Non tanto sul piano del gioco quanto su quello dei risultati dopo le prime tre giornate con tre punti all'attivo. Che l'Arezzo più che un...

L'Arezzo di Bellucci come quello di Serse Cosmi, Discepoli, Antonio Conte, De Paola, Semplici e Balbo. Non tanto sul piano del gioco quanto su quello dei risultati dopo le prime tre giornate con tre punti all'attivo.

Che l'Arezzo più che un Cavallino sia un diesel almeno nelle prime giornate lo si sapeva da tempo. Negli ultimi otto campionati solo Bacis a Città di Castello (0-4) e Marco Cari contro la Cavese al Comunale (2-1) sono riusciti a partire con il piede giusto. I numeri seppur nella loro freddezza parlano chiaro rafforzando il concetto che all'Arezzo (allenatore e giocatori) serve tempo per ingranare. Nella maggior parte dei casi presi in esame la quarta giornata è quella che ha segnato nel bene o nel male la svolta per indirizzare la stagione.

C1 1998/1999. In panchina con Serse Cosmi l'Arezzo che perde a Carpi (1-0), perde con la Carrarese in casa (0-3) e poi si riscatta a Cittadella (2-3). Gli amaranto con tre punti dopo altrettante giornate chiuderanno all'11° posto.

Serse Cosmi

C1 1999/2000. L'ultima stagione di Serse ad Arezzo parte con il pari a Castellammare (1-1), vittoria interna con il Gualdo (3-1) e ko ad Ancona (1-0). Servono altre sei giornate condite da 4 pareggi, una vittoria e una sconfitta per ingranare la marcia giusta fino al quinto posto. La svolta a novembre con la vittoria casalinga sul Palermo.

C1 2000/2001. Arriva Antonio Cabrini e il quarto posto finale non deve ingannare. L'avvio è in salita con un solo punto in cinque giornate. La sconfitta a Pisa (2-1), quella con il Modena (0-2), il pari di Brescello (1-1), altro ko interno con l'Albinoleffe (0-1), quello esterno con la Spal (1-0). A ottobre la vittoria per 4-1 contro la Reggiana è il primo passo per la risalita.

C1 2001/2002. L'Arezzo parte con Discepoli. I primi tre punti arrivano alla seconda di campionato, la prima gara interna della stagione. Il derby con il Pisa (3-1) è un palliativo dopo il ko alla prima contro l'Alzano (3-1) e quello alla terza giornata con il Livorno (0-1). A fine stagione l'inevitabile ruolette dei playout vinti a Carrara.

C1 2002/2003. La stagione parte male e finisce ancora peggio. Dopo tre giornate l'Arezzo di Beruatto ha due punti in classifica. La prima vittoria arriva alla quinta di campionato contro la Reggiana (4-3). Nonostante i continui cambi di allenatore il Cavallino retrocederà.

C1 2003/2004. Ripescati e vincenti. Mario Somma parte subito con il piede giusto: tre partite e tre vittorie contro Cittadella (1-0), Prato (1-3) e Pavia (1-3). E' il miglior score in assoluto per quanto riguarda il periodo preso in esame.

Serie B 2004/2005. Sette punti in tre giornate per Marino nell'anno di ritorno in B. Vittoria interna contro il Catania (3-1), successo a Treviso (1-4), pari con l'Ascoli (0-0) prima del 5-3 del Bentegodi contro l'Hellas Verona. A fine stagione ecco un 15esimo posto.

Serie B 2005/2006. Non parte bene Gustinetti che dopo tre giornate vanta tre punti. Frutto del 2-0 con il Crotone a cui seguono la caduta di Mantova e il ko con il Torino (0-1). Poi il pari con il Catania e la vittoria sulla Ternana fanno riprendere la marcia fino al settimo posto finale.

Antonio Conte

Serie B 2006/2007. Conte parte con la zavorra del -6. Tre giornate e tre punti grazie ai pareggi per 0-0 contro Mantova, Frosinone e Napoli.

Prima Divisione 2007/2008. Tre punti alla terza giornata anche per De Paola che stecca contro il Sorrento (0-1) per poi destarsi contro la Juve Stabia (0-1) salvo poi ricadere a Salerno (4-2). L'Arezzo chiuderà al quinto posto.

Prima Divisione 2008/2009. Da tenere a mente l'esordio di Marco Cari che piega la Cavese (2-1) ed espugna Sorrento (0-1) con il gran gol di Fabrizio Grillo. Due vittorie e un pari nelle prime tre giornate per mister Cari. L'Arezzo chiude al quarto posto.

Prima Divisione 2009/2010. Cade a Lumezzane (1-0) l'Arezzo di Leonardo Semplici che soffre il mal di trasferta. Gli amaranto si riscattano in casa con il Monza (1-0) ma perdono di nuovo a Varese (1-0) per poi rialzare la testa contro il Sorrento (2-0). Tre punti dopo 180' di gioco e quarto posto finale.

Serie D 2010/2011. Ko a Sesto Fiorentino (4-0), pari interno con l'Orvietana (1-1), sconfitta con la Pontevecchio (1-3). E poi pari con il Montevarchi (0-0), ko in casa della Pianese (0-1) e debacle a Todi (4-2). Primo acuto il 17 ottobre contro la Voluntas Spoleto (2-1). Un punto dopo tre turni e nono posto finale nella stagione della ripartenza.

Serie D 2011/2012. Bacis ingrana subito la quinta con il poker al Città di Castello salvo poi pareggiare per 0-0 con la Flaminia e tornare al successo con il Deruta (1-2). Sette punti in tre partite e secondo posto alle spalle del Pontedera.

Serie D 2012/2013. Abel Balbo fa il suo esordio con ko in Tim Cup a Pisa, sconfitta a Pierantonio (2-0), vittoria sullo Scandicci (3-0), e la ricaduta a Sansepolcro (1-0). Tre punti in tre giornate e nono posto dopo l'avvento di Nofri.

Serie D 2013/2014. Mezzanotti incappa nel pari di Scandicci (0-0), in quello con la Pistoiese (1-1) per rialzare la testa a Ostia (2-3) per poi allungare anche se l'Arezzo chiuderà al terzo posto. In totale ecco quattro punti in tre giornate.

Capuano e Tremolada

Lega Pro 2014/2015. Capuano con pochi fronzoli e con una rosa rinnovata a campionato in corso strappa due pari con Torres (0-0) e Renate (1-1) vincendo con il Lumezzane alla terza (2-0). Cinque punti in tre giornate e nono posto finale.

Lega Pro 2015/2016. Eziolino pareggia con il Santarcangelo (1-1), cade contro l'Aquila (0-1) ma schiaccia i vermi grazie ai tre punti contro il Tuttocuoio (0-1). Quattro punti in tre giornate, nono posto.

Lega Pro 2016/2017. Stefano Sottili subisce il pari in rimonta del Como (2-2), espugna Carrara grazie a Paolo Grossi (1-3) e con la super prova di Erpen regala all'Arezzo il successo nel derby con il Siena (1-2). Sette punti in tre giornate e quarto posto finale.

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più diesel che Cavallino. L'Arezzo di Bellucci come quello di Conte, De Paola e Balbo

ArezzoNotizie è in caricamento