Sport

Pioggia di reti per Fortis Arezzo-Pestello

Tante reti, tanto spettacolo, incontro al cardiopalma con continui capovolgimenti di fronte con il risultato incerto sino all’ultimo secondo. Si infrangono infatti al 92’ le speranze dei ragazzi del presidente Francesco Martoglio di conquistare...

fortis arezzo

Tante reti, tanto spettacolo, incontro al cardiopalma con continui capovolgimenti di fronte con il risultato incerto sino all'ultimo secondo. Si infrangono infatti al 92' le speranze dei ragazzi del presidente Francesco Martoglio di conquistare l'incontro e i sospirati 3 punti con l'assist millimetrico di Traore per la testa di Rossi, che di da pochi passi spreca banalmente la facilissima occasione della vittoria finale.

Ha rischiato addirittura di perdere l'incontro la Fortis quando, sempre in vantaggio, si è fatta raggiungere sul 3 pari al 75' e superare, per la prima volta, con una rasoiata di Gimmelli dal limite al 78' che avrebbe stroncato morale e gambe a qualsiasi formazione; ma si è vista in quel frangente la reattiva caparbietà dei bianconeri che con grande carattere e determinazione, hanno riacciuffato in extremis un risultato che sembrava insperabile, dedicando l'impresa al rientro in panchina di Federico Martoglio, in sostituzione dello squalificato Yuri Rentini. Si è giocato in una giornata tipicamente invernale con un forte vento di tramontana che ha tagliato trasversalmente ii campo, leggermente allentato, rendendo precario l'equilibrio degli atleti.

Partono bene gli avanti aretini con Brunacci, il metronomo del centro-campo,che al 1' impegna da fuori area il bravo Dini; reagiscono i valdarnesi con Pinti al 4' che carica il mancino e sfiora la traversa; la rete per i locali arriva al minuto 11 su azione corale: Morelli lancia sulla corsia di ds Giusti che calibra l'assist per Rossi che di testa insacca; dopo alcune azioni offensive sono gli ospiti che trovano il pari al 21' con un fendente di Ornani che raccoglie l'invitante cross di Matassoni dalla linea di fondo. Al 26' e' Morelli piu' rapido di tutti a mettere alle spalle di Dini, la sua corta respinta , su bordata di Banchetti da fuori area ; al 44' la mirabile e diabolica punizione di Gimmelli dal limite che supera la barriera e si infila al sette della porta del sorpreso Claudi. Termina in perfetto equilibrio il primo tempo ed al rientro dagli spogliatoi, gli ospiti conquistano il pallino del gioco con azioni pericolose e con tiri sventati dal bravo portiere aretino, ma è la Fortis che opera in contro-piede e passa ancora in vantaggio al 63' con Banchetti sul primo calcio d'angolo conquistato, raccogliendo una corta respinta difensiva. Al 76' è Coradeschi che trova ancora la parità sfruttando un traversone da destra di Ornani anticipando uno statico reparto difensivo. Gli aretini accusano il colpo, sembrano increduli e fermi sulle gambe ; dopo appena due minuti, al 78' è ancora il valido Giommelli che, dopo aver superato due avversari con una fendente raso-terra supera Claudi conquistando il momentaneo vantaggio, tra lo scoramento generale della panchina aretina e del pubblico in tribuna; sembra una resa incondizionata ma carattere e reattività dei bianconeri danno loro la forza caratteriale e le ultime energie per ritrovare l'insperato pari a seguito di una punizione dal limite, magistralmente battuta dal valoroso capitano Brunacci che trova, dopo una convulsa azione in area, la prontezza di riflessi di Casucci che mette alle spalle il pallone del pari, meritatamente conquistato; all'ultimo secondo l'opportunità già descritta e sprecata da uno dei migliori, Rossi, che toglie la goia della vittoria agli aretini, che avrebbe dato morale ai ragazzi e punti importanti per l'anemica classifica della Fortis Arezzo. Conduzione arbitrale irreprensibile, e comunque ininfluente sul risultato finale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia di reti per Fortis Arezzo-Pestello

ArezzoNotizie è in caricamento