Pieroni: "Pronti i 372mila euro". Adesso inizia una nuova partita

"Chissà in quanti speravano nella fine dell'Arezzo. Domani arriveranno i curatori ed avranno a disposizione la somma necessaria per pagare gli stipendi dei giocatori e l'Erario". L'annuncio arriva da Ermanno Pieroni al termine di una giornata...

ErmannoPieroni_Arezzo

"Chissà in quanti speravano nella fine dell'Arezzo. Domani arriveranno i curatori ed avranno a disposizione la somma necessaria per pagare gli stipendi dei giocatori e l'Erario". L'annuncio arriva da Ermanno Pieroni al termine di una giornata infinita.

Tra qualche ora i curatori saranno allo stadio e avranno la possibilità di effettuare il pagamento.

"I 372mila euro necessari per pagare giocatori e l'Erario sono pronti - spiega Pieroni - tra poche ore i curatori saranno ad Arezzo e avranno la possibilità di effettuare il pagamento nei tempi previsti. Orgoglio Amaranto e il segretario dell'Arezzo, Gianluca Zinci, hanno predisposto l'occorrente per i bonifici".

La cifra è stata raccolta, a breve il pagamento e poi l'esercizio provvisorio sarà realtà, giusto?

"Direi proprio di sì. D'altronde la sentenza spiega che la concessione dell'esercizio è vincolato al pagamenti degli stipendi e dei contributi. L'obiettivo è stato raggiunto. Adesso aspettiamo i curatori, ma come ho già detto è tutto pronto. Colgo l'occasione per ringraziare il sindaco Ghinelli. Ho trascorso gran parte di questa giornata nel suo ufficio e ho visto il suo impegno nel cercare di stimolare la città. Devo fare proprio i miei complimenti al sindaco".

Arezzo ha risposto alla grande insieme agli imprenditori che ha contattato lei in prima persona.

"Credo che quanto fatto da Orgoglio Amaranto e dai tifosi meriti la ribalta nazionale - commenta Pieroni - ogni tifoso ha dato il suo contributo. C'è stata una solidarietà incredibile per salvare la squadra. Questa vittoria è di tutti, della città e anche del tribunale che ha capito l'importanza della squadra di calcio".

Chi sono gli imprenditori che lei ha contatto?

"Conoscete il nome di Giorgio La Cava che ha dato un contributo importante a questa causa, si è presentato con i fatti non con le parole. Poi ci sono altri tre-quattro imprenditori. Quello di La Cava è un primo passo verso un impegno successivo. E' uno dei rappresentanti degli imprenditori che affiancheranno le forze aretine. Parlo soprattutto di quegli imprenditori aretini che potrebbero decidere di essere non solo sponsor ma anche azionisti della società".

Quale sarà il prossimo passo?

"Da qui a giugno sarà necessario assistere i curatori fallimentari a livello economico. Serviranno fondi, cifre importanti, per garantire l'esercizio provvisorio. Siamo fiduciosi: la macchina si è messa in moto. Sarà necessario l'aiuto di tutti. Poi a giugno mi auguro che chi ha dato il proprio contributo alla causa possa avere una sorta di prelazione per il titolo sportivo quando andrà all'asta".

Adesso però si tornerà a parlare anche di calcio giocato.

"Mister Pavanel e i giocatori vanno elogiati - sottolinea Pieroni - sarebbero potuti andare via a gennaio e invece sono rimasti. Merito delle decisioni di Assocalciatori e Lega Pro, anche se altri club non le hanno condivise. Mi rendo conto che per la squadra non è stato un periodo facile. Torneranno in campo dopo alcune settimane però credo che daranno il massimo. Dico questo non solo perché avranno le loro spettanze ma anche perché avranno la possibilità di poter dimostrare sul campo di poter raggiungere la salvezza".

Sabato sarà a Viterbo?

"So che il sindaco insieme a Paolo Bertini saranno presenti, molto probabilmente ci sarò anche io. Prima però voglio capire se saranno presenti anche Giorgio La Cava e gli altri imprenditori. Voglio presentarmi con loro".

Articoli correlati:

Francario e Ioffredi, chi sono i curatori dell’Arezzo. I compiti e i dettagli della sentenza

Arezzo, c’è la sentenza: fallimento ed esercizio provvisorio subordinato al pagamento degli stipendi

“Siamo i nuovi proprietari”. Giocatori e tifosi li allontanano dallo stadio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Corsa a sindaco, tutti i risultati che hanno portato al ballottaggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento