Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Pieroni: "Il bello deve ancora venire, ma non perdiamo l'umiltà"

"Il bello deve ancora venire, ma non perdiamo umiltà e spirito di sacrificio". Usa il bastone e la carota Ermanno Pieroni parlando dell'ottimo momento dell'Arezzo. Squadra giovane e imbattuta, un solo gol al passivo, secondo posto in classifica e...

ErmannoPieroni_Arezzo

"Il bello deve ancora venire, ma non perdiamo umiltà e spirito di sacrificio". Usa il bastone e la carota Ermanno Pieroni parlando dell'ottimo momento dell'Arezzo. Squadra giovane e imbattuta, un solo gol al passivo, secondo posto in classifica e un calcio propositivo che strappa applausi.

Direttore si aspettava una partenza così?

"Il bello deve ancora venire - risponde Pieroni - questa è una squadra di valore anche a livello di singoli giocatori ma il merito esclusivo è di una persona in particolare. Parlo del nostro allenatore. E' riuscito ad amalgamare un gruppo nuovo con tanti giocatori giovani. Forse alla fine il rinvio del campionato non ci ha danneggiato. Ci ha permesso di amalgamare il gruppo e migliorare alcuni aspetti sul piano del gioco e non solo".

In questo senso anche il presidente ha elogiato la manovra e l'atteggiamento della squadra.

"E non è il solo ad essersi espresso così - aggiunge Pieroni - sono contento tra l'altro per Brunori che si è sbloccato, conosco le sue qualità. Poi abbiamo alcuni giocatori che stanno recuperando dai rispettivi infortuni come Salifu. Non dimentichiamoci poi che questa squadra è ancora imbattuta in partite ufficiali. Possiamo crescere ancora soprattutto con i giovani e correggere alcuni dettagli tramite il lavoro sul campo. Sono fiducioso per quanto riguarda il nostro programma".

E a proposito di programmazione ecco i rinnovi Foglia e Luciani.

"Oltre a quello di Cutolo. Era tassativo rinnovare i contratti di alcuni capisaldi. Per alcuni di loro si è trattato anche di un giusto riconoscimento per quello che hanno fatto vedere e per quello che potranno dare al progetto triennale della società. Non dimentichiamoci poi di Pelagatti che è scesa di categoria firmando un triennale. Ha rinnovato anche Basit e questo dimostra che stiamo lavorando in prospettiva. Presto potremo valutare altri rinnovi o eventuali opzioni relative ai nostri giovani".

Dal Canto e il diesse Testini

E' sorpreso dalle prestazioni di alcuni under come Buglio ad esempio?

"Chi ha visto l'ultimo Torneo di Viareggio sa perfettamente che tipo di giocatori sono Buglio e Zini ad esempio. Abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra per portarlo ad Arezzo a dimostrazione dell'armonia che regna in società per rispettare programmi e budget".

Un lavoro di squadra con Dal Canto anche, giusto?

"Il mister conosce bene Buglio poi ripeto: Dal Canto sta dimostrando tutto il suo valore. Se devo spendere una parola in più la spendo per il nostro allenatore, per il lavoro che sta svolgendo e che sta dando i suoi frutti".

Lunedì sera ha guardato la classifica?

"Io più che guardare la classifica penso ad alcuni aspetti. Siamo imbattuti e con una rosa ampia in cui ogni giocatore può sopperire all'assenza del compagno. Non ci sono seconde linee. Adesso godiamoci questo momento ma attenzione. Non perdiamo l'umiltà e lo spirito di sacrificio. Conoscendo Dal Canto sono convinto che lui sarà il primo a tenere alta la concentrazione".

Articoli correlati:

Basit rinnova fino al 2020 Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pieroni: "Il bello deve ancora venire, ma non perdiamo l'umiltà"

ArezzoNotizie è in caricamento