Sport

Peggior difesa e un digiuno lungo sette mesi lontano dal Lungobisenzio. Ecco il Prato dell'ex Catalano

Penultimo posto in classifica, peggior difesa e ancora a caccia del primo acuto in trasferta. Questo in estrema sintesi il Prato prossimo avversario dell'Arezzo. Eppure come detto da Pavanel dopo il turno di Coppa con il Livorno non c'è da fidarsi...

Prato2017-2018

Penultimo posto in classifica, peggior difesa e ancora a caccia del primo acuto in trasferta. Questo in estrema sintesi il Prato prossimo avversario dell'Arezzo. Eppure come detto da Pavanel dopo il turno di Coppa con il Livorno non c'è da fidarsi.

I ragazzi di mister Catalano sono reduci dal passaggio del turno in Coppa contro la Reggiana (1-2) ma soprattutto dalla vittoria in campionato contro l'Olbia (1-0). Ecco allora che l'ultimo posto è tornato ad essere occupato dal Gavorrano.

Una squadra estremamente giovane (22,04 l'età media) quella del presidente Toccafondi tornato in sella lo scorso settembre. Le indagini della Procura sulle presunte combine di alcune partite e sul tesseramento irregolare di giovani calciatori stranieri avevano portato il proprietario, amministratore delegato e presidente a fare un passo indietro.

Il 12 settembre la revoca dell'interdizione e il ritorno di Toccafondi. Sulla panchina dei lanieri è arrivato l'ex amaranto Pasquale Catalano che ha vestito la maglia amaranto nella stagione 1996/1997 con Cosmi allenatore. E' alla sua prima esperienza. Nel suo curriculum le esperienze come allenatore in seconda a Bellaria e Palermo in A con De Zerbi.

Una formazione giovane, rinvigorita dai recenti risultati ma che lontano dal Lungobisenzio non riesce a vincere dal 23 aprile scorso. Scherzi del destino voglio che l'ultimo successo sia stato registrato in occasione di Arezzo-Prato (1-2). In questa stagione fuori casa sono arrivati solo tre pareggi e cinque sconfitte.

Le statistiche sono da brividi: 14 gol fatti, 30 quelli incassati che valgano la peggior difesa del girone.

Per la sfida del Comunale il Prato dovrà fare a meno del difensore aretino Martinelli oltre che di Polo e Fantacci, tra i migliori marcatori dei lanieri. Torneranno invece dall'inizio il portiere titolare Sarr, il centrale di difesa e capitano Ghidotti oltre a Tchanturia. Probabile 4-3-3 anche se sarà l'allenamento di rifinitura a fornire maggiori indicazioni.

Fonte foto: acprato.it

Articoli correlati:

Pavanel verso la conferma del 4-3-1-2 VIDEO Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peggior difesa e un digiuno lungo sette mesi lontano dal Lungobisenzio. Ecco il Prato dell'ex Catalano

ArezzoNotizie è in caricamento