Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Pavanel: "La vittoria con il Livorno non conta. Prepariamoci ad una grande partita"

L'entusiasmo dopo la vittoria contro il Livorno è ancora palpabile, ma mister Pavanel del derby tiene solo la grinta e l'apllicazione. Resettare tutto per non incappare in brutti scherzi in quella che sarà una delle partite più importanti da qui...

Pavanel_stampa_USArezzo

L'entusiasmo dopo la vittoria contro il Livorno è ancora palpabile, ma mister Pavanel del derby tiene solo la grinta e l'apllicazione. Resettare tutto per non incappare in brutti scherzi in quella che sarà una delle partite più importanti da qui alla fine della stagione.

Il tecnico amaranto prepara così la trasferta in casa del Cuneo. Uno scontro diretto con in palio punti pesanti. Una sfida alla quale non potrà prendere parte Sabatino che si è infortunato.

"Dobbiamo affrontare questo incontro con la giusta concentrazione - spiega Pavanel - non dobbiamo pensare al derby. Azzeriamo tutto. Prendiamo atto di quello che abbiamo realizzato e che non avremo Sabatino. La sua assenza ci costringerà a cercare altre soluzioni. Nelle difficoltà abbiamo sempre tirato fuori ottime prestazioni e la squadra può farlo anche questa volta. Lo dobbiamo anche a Sergio per tutto quello che ha fatto fino ad oggi".

Moscardelli è prossimo al rientro?

"Direi di sì - prosegue Pavanel - magari non per questa ma per le prossime partite".

L'assenza di Sabatino la porterà ad affidarsi ai giovani che fin qui hanno risposto molto bene.

"Penso proprio di sì - ribadisce Pavanel - Semprini, Della Giovanna, Benucci sono entrati in campo con spirito di sacrificio e personalità. Anche Campagna si è fatto trovare pronto. Sono tutti aspetti che mi fanno ben sperare. Sabato troveremo un avversario che sicuramente sta preparando una grande partita".

Il Cuneo come l'Arezzo si trova in difficoltà. Sarà uno scontro salvezza molto delicato.

"Se parliamo di difficoltà noi abbiamo più problemi di loro. A me non piace guardare in casa degli altri penso alla mia squadra. Queste sono le partite che valgono doppio, quelle da non fallire. Poi con le grandi che arriveranno al Comunale cercheremo di tirar fuori qualche altro jolly".

Niente turn over per adesso?

"Da Cuneo in poi vedremo. Di certo avremo bisogno di tutti anche perchè giocheremo una partita ogni tre giorni e tutto diventa complicatissimo. Il mese di stop forzato non è stato facile da affrontare. Ad ogni modo volevamo giocarci sul campo la possibilità di salvarci. Adesso possiamo farlo e ci proveremo".

Articoli correlati:

Sabatino ko quattro settimane. Pavanel non cambia: avanti con il 3-5-2 Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pavanel: "La vittoria con il Livorno non conta. Prepariamoci ad una grande partita"

ArezzoNotizie è in caricamento