Sport

Parla il presidente Matteoni: "vado avanti. Datemi fiducia"

Ore 14:30 - Rettifichiamo quanto scritto in alcuni passaggi a causa di un fraintendimento con il presidente Marco Matteoni. Ci scusiamo con i lettori per l'errore. "Vado avanti". E' la prima frase pronunciata da Marco Matteoni dopo il...

Arezzo_Carrarese_2017_3

Ore 14:30 - Rettifichiamo quanto scritto in alcuni passaggi a causa di un fraintendimento con il presidente Marco Matteoni. Ci scusiamo con i lettori per l'errore.

"Vado avanti". E' la prima frase pronunciata da Marco Matteoni dopo il comunicato diramato questa mattina dall'Arezzo.

C'è un ritardo nel pagamento degli stipendi che potrebbe costare un'altra penalizzazione. Ma non solo. Matteoni ribadisce di aver saldato gli stipendi, molto probabilmente in maniera autonoma.

"Il discorso è semplice - spiega Matteoni - ho trovato dei buchi enormi. Sono al lavoro per sistemare tutto, non batto in ritirata".

Questa mattina la squadra doveva allenarsi a Le Caselle ma è rimasta in palestra. Ha avuto modo di parlare con i giocatori?

"Ho affidato questo compito a Zavaglia - prosegue Matteoni - io al momento mi sto occupando di far fronte ad alcune scadenze. La squadra deve stare serena così come i tifosi. Datemi fiducia, sto lavorando per sistemare tutto. Sono presidente da nemmeno due settimane e sono già alle prese con queste problematiche. Tra l'altro è un periodo dell'anno dove tra Imu, 13esime e stipendi devo ovviamente rispettare varie scadenze con le mie aziende. Ma io vado avanti".

Con gli altri soci siete quindi al lavoro per risolvere queste problematiche?

"A tanti piace farsi fotografare. Se non avessi avuto i miei collaboratori storici, gente che lavora con me da più di 20 anni, sarebbe stato il panico. In Italia poi si può fare calcio in due modi: facendo business o per passione. Io credo nella passione ma non voglio certo rimetterci".

Ma la squadra partirà per la trasferta in Sardegna?

"Zavaglia mi ha garantito che la trasferta è stata pagata - aggiunge Matteoni - poi adesso dipende da loro se vogliono scendere in campo o meno".

Come risolverà questo momento?

"I miei commercialisti e avvocati stanno lavorando perché c'è da sistemare questa situazione. In Italia poi le legge va sempre per le lunghe...però adesso guardi mi lasci dire una cosa".

Prego...

"Datemi fiducia. Sono qui da pochi giorni e devo confrontarmi con diverse problematiche. Fossi stato qui da un anno avrei potuto, forse, capire tutto quanto. Così no. Ai tifosi e ai giocatori chiedo fiducia. Dobbiamo ancora imparare a conoscerci. Io vado avanti".

Intanto Mauro Ferretti raggiunto telefonicamente risponde lapidario alla presenza di debiti nell'Us Arezzo. "Io ormai sono fuori - commenta Ferretti - non mi dovete cercare più".

Articoli correlati:

Confronto Zavaglia-giocatori. Squadra in Sardegna via nave

Il comunicato dell'US Arezzo

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla il presidente Matteoni: "vado avanti. Datemi fiducia"

ArezzoNotizie è in caricamento