Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Pari all'esordio per l'Arezzo. Cori riagguanta il Santarcangelo (1-1)

Il modulo è quello della passata stagione, il 3-5-1-1, ma la squadra e soprattutto la mentalità no. Basta questo per spiegare un Arezzo troppo contratto e con una difesa, punto di forza delle formazioni di Capuano, troppo leggera quasi priva della...

arezzo-prato (24)

Il modulo è quello della passata stagione, il 3-5-1-1, ma la squadra e soprattutto la mentalità no. Basta questo per spiegare un Arezzo troppo contratto e con una difesa, punto di forza delle formazioni di Capuano, troppo leggera quasi priva della cattiveria necessaria. Lo testimoniano errori grossolani in fase di impostazione, la scarsità di palloni giocati e giocabili per Cori nonostante qualche lampo sporadico di Capece. Il Santarcangelo di Zauli d'altronde presidia bene le fasce e sia Vinci che Masciangelo non riescono mai ad andare sul fondo per il cross. Per l'Arezzo è davvero dura creare qualche pericolo. Il Santarcangelo dal canto suo si difende con ordine, manda Venitucci costantemente a fare pressing sul play basso amaranto e prova a sfruttare le sponde di Guidone, anche se fin dalle prime battute brilla il piede caldo di Petermann. Il centrocampista dopo appena 100 secondi ci prova dalla distanza scaldando i guanti di Baiocco, bravo a distendersi. Al 16' però il numero uno di Capuano non può nulla sulla punizione calciata dalla trequarti dal solito Petermann che si infila in porta per il vantaggio dei locali.

Nell'intervallo Capuano prova a dare una scossa ai suoi inserendo Defendi e Sperotto per Vinci e Masciangelo con l'Arezzo che passa al 4-3-1-2, cinque minuti ed ecco l'effetto sperato. Al 51' Cori al limite dell'area controlla con il petto e di sinistro infila la palla a fil di palo dove Nardi non può arrivare per il gol del pareggio. In campo c'è un altro Arezzo, lontano parente di quello visto nei primi 45' di gioco. Tremolada imposta e smista palloni, Capece play basso copre e allarga sugli esterni. Gli amaranto nonostante i timori di Capuano non soffrono affatto con le due punte e il trequartista anche se le energie iniziano a calare man mano che passano i minuti. Il Santarcangelo passato lo spavento continua a difendersi con ordine provando a colpire in contropiede, ma non c'è nulla da fare. L'ultima occasione dell'incontro è per l'Arezzo con Defendi che di testa non riesce a imprimere forza al pallone da buona posizione. Finisce 1-1 la prima partita della stagione con un Arezzo che ha mostrato due volti ben differenti. A Capuano il compito da qui a domenica prossima (ore 15 in casa contro L'Aquila) di riorganizzare una squadra che ha dimostrato di saper giocare all'attacco. SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Quintavalla, Drudi, Capitanio, Rossi; Ilari (16' st Mordini), Petermann, Romano; Venitucci; Guidone (32' st De Respinis), De Vena (16' st Margiotta).

A disposizione: Sambo, Adorni, Zamagni, Venturini, Yabre, Arrigoni, Palmieri, Malagoli, Di Cecco.

Allenatore: Lamberto Zauli. AREZZO (3-5-1-1): Baiocco; Madrigali, Panariello, Carlini; Vinci (1' st Sperotto), Feola, Capece, Pugliese, Masciangelo (1' st Defendi); Tremolada (28' st Ceria); Cori.

A disposizione: Rosti, De Martino, Monaco, Milesi, Del Magro, Bentancourt, Calabrese, Mariani.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Brumat. Squalificati: Gambadori.

ARBITRO: Curti di Milano (Meozzi di Empoli - Ragnacci di Gubbio). OA: Briglia di Pesaro.

RETI: pt 16' Petermann; st 6' Cori.

Note - Recupero: 1' + 3'. Angoli: 4 a 2 per il Santarcangelo. Ammoniti: pt 35' Panariello. Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari all'esordio per l'Arezzo. Cori riagguanta il Santarcangelo (1-1)

ArezzoNotizie è in caricamento