Sport

Orgoglio Amaranto: "Servivano i fatti non le parole". Contatto con l'advisor

"Prima avrebbero dovuto versare il denaro poi presentarsi". E' il primo commento di Orgoglio Amaranto. A parlare è Roberto Cucciniello. "E' una situazione paradossale - commenta Cucciniello - Arezzo non ne può più di chiacchere, servono fatti...

RobertoCucciniello_OA

"Prima avrebbero dovuto versare il denaro poi presentarsi". E' il primo commento di Orgoglio Amaranto. A parlare è Roberto Cucciniello.

"E' una situazione paradossale - commenta Cucciniello - Arezzo non ne può più di chiacchere, servono fatti concreti. Ecco allora che avrebbero dovuto prima versare il denaro e poi accomodarsi e parlare".

C'è un interrogativo che ricorre ormai da ieri e che il comitato aveva già espresso nell'assemblea pubblica.

"E' difficile capire come sia stato possibile acquisire il 99 per cento delle quote senza aver interpellato prima il socio di minoranza - prosegue Cucciniello - può anche essere che sia venuto meno una condizione nell'accordo stipulato tra Matteoni e la Neos ma non lo possiamo dire con certezza. Non riusciamo a capire perchè la Neos ha acquisito le quote per poi cederle a una newco o fondo di investimenti".

Nel corso della calda mattinata del Comunale c'è stato anche un contatto telefonico tra Cucciniello e l'advisor che starebbe portando avanti la trattativa.

"Mi hanno annunciato che l'operazione sta andando avanti e che nel pomeriggio dovrebbe concludersi. A quel punto i soldi dovranno partire con destinazione il conto della società. Poi c'è da capire chi saranno i nuovi soci, chi si siederà attorno al tavolo".

Quello che trapela però è soprattutto tanto scetticismo.

"Vediamo cosa accadrà tra oggi e domani - prosegue Cucciniello - non dimentichiamoci che a breve il revisore dei conti convocherà un'assemblea. Sarà necessario ricapitalizzare. Oggi veramente era necessario presentarsi con i fatti non con le parole. E' stata una giornata devastante. Dispiace l'epilogo ma gli aretini non possono tollerare oltre questa situazione. Abbiamo visto di tutto, continui passaggi di proprietà alla vigilia delle scadenze dei pagamenti. Facciamo chiudere il cerchio anche se non mi aspetto molto. C'è un'amarezza incredibile, questo non è calcio".

Articoli correlati:

Crisi Us Arezzo, Gatto si presenta senza i fatti: "Stiamo trattando la cessione delle quote" VIDEO

La Lega Pro vorrebbe la squadra in campo. Amaranto a colloquio con Tommasi

Twitter @MatteoMarzotti @EnricaCherici

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orgoglio Amaranto: "Servivano i fatti non le parole". Contatto con l'advisor

ArezzoNotizie è in caricamento