Lunedì, 27 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orgoglio Amaranto fa chiarezza: debiti, bilancio e progetti

I tifosi amaranto hanno risposto in buon numero all'appello di Orgoglio Amaranto. La sala dell'Arbitro club ha accolto il comitato per fare il punto della situazione in casa Arezzo mentre a pochi chilometri di distanza Nicola Di Matteo incontrava...

I tifosi amaranto hanno risposto in buon numero all'appello di Orgoglio Amaranto. La sala dell'Arbitro club ha accolto il comitato per fare il punto della situazione in casa Arezzo mentre a pochi chilometri di distanza Nicola Di Matteo incontrava il sindaco Ghinelli e Andrea Riccioli, oltre ad alcuni imprenditori locali.

Il presidente di OA, Duccio Borselli, ha ripercorso le tappe dell'ultimo travagliato periodo societario. Dalla presa di posizione sulle difficoltà economiche del club in estate da parte del comitato, che ha attirato critiche di alcuni tifosi e non solo, fino alle dimissioni di Roberto Cucciniello dal cda del Cavallino.

Proprio Cucciniello ha illustrato cosa accaduto in estate quando in prima persona si adoperò per permettere all'Arezzo di rateizzare i versamenti Inps. Una procedura che fallì all'ultimo secondo, ma non solo.

Cucciniello e Borselli hanno sottolineato ad oggi non sia stato ancora approvato il bilancio in casa amaranto. L'assemblea è in calendario il prossimo 27 ottobre, ma fino a ieri sera Orgoglio Amaranto non aveva alcuna documentazione circa lo stato di salute economica del club. "Ferretti stima i debiti sui 600mila euro? Non possiamo controbattere non avendo modo di consultare il bilancio al 30 giugno e fare quindi una stima" hanno detto Cucciniello e Borselli. All'incontro ha partecipato l'assessore Tiziana Nisini, che da un mese ha ereditato le deleghe allo sport da Lucia Tanti. ''Ribadisco la volontà dell'amministrazione comunale a fare tutto il possibile per salvaguardare il futuro della società e dei suoi tifosi'' ha detto l'assessore prima che dai presenti venissero lanciate idee e proposte per sensibilizzare la città sulla critica situazione del club amaranto.

Articoli correlati:

Incontro in Comune per Di Matteo. Nuovo summit a breve, ma c’è anche un’altra pista

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

Video popolari

Orgoglio Amaranto fa chiarezza: debiti, bilancio e progetti

ArezzoNotizie è in caricamento