Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Orange Don Bosco, Paolo Botti : “Sconfitta che non fa testo, siamo ancora in una fase di preparazione”

Chianciano - Orange 4-1 Chianciano (Fucelli G., Lodi, Pozzi, Liccardi, Daviddi, Barbetti, Magliozzi, Fucelli M., Parrini, Rossi, Amodio); Panchina (Fallerini. Esposito, Del Segato, Volpi, Santini, Movileanu) Orange Don Bosco (Corti, Angioli...

Chianciano - Orange 4-1

Chianciano (Fucelli G., Lodi, Pozzi, Liccardi, Daviddi, Barbetti, Magliozzi, Fucelli M., Parrini, Rossi, Amodio); Panchina (Fallerini. Esposito, Del Segato, Volpi, Santini, Movileanu)

Orange Don Bosco (Corti, Angioli, Faralli, Romano, Spighi, Pommella, Bindi, Bertini, Farsetti, Bruschi, Fedeli) Panchina : (Pasqui, Crestini. Barbagli, Aleus, Orlandi, Papini, Bindi)

Marcatori : 5' Magliozzi, 13' Farsetti (Or), 68' Rossi, 79' Parri, 93' Barbetti "Abbiamo perso per 4-1 la gara di coppa con gli ultimi due goal presi nei minuti finali - dichiara mister Paolo Botti - sono abbastanza contento comunque della prestazione dei ragazzi perché siamo ancora in una fase di preparazione dove certezze non ne ha nessuno, è una sconfitta che non fa testo; oggi ho fatto giocare una squadra molto giovane inserendo tre calciatori del 2000, un 97 e un 96, alla lunga la forza e la concentrazione di questi ragazzi è venuta un po' meno, con tutto il rispetto per il Chianciano, la nostra inesperienza si è fatta sentire ed ha pesato sull'andamento della partita.

Il match è stato in bilico fino al risultato di 2-1 del 75' minuto, dopo nella ricerca del goal del pareggio si è preso in contropiede la rete del 3-1, per poi subire il 4-1 al fischio finale."

"Noi avevamo preso la coppa come percorso di preparazione, avevamo 4 juniores in squadra, siamo ancora in fase di preparazione, devo ancora conoscere bene i nuovi arrivati, ci sono alcune certezze, dobbiamo ancora lavorare sulla velocità, i ragazzi che non hanno questa caratteristica sono penalizzati, faccio fatica a dare un giudizio anche se la nostra squadra basata su ragazzi giovani e brillanti, non è stata costruita per vincere il campionato ma è nata per dare fastidio a tutti.

Si spera che i ragazzi trovino la loro arma migliore nella forza fisica e nell'atleticità, una volta venuta meno questa, oggi il divario e la differenza si è vista, avevamo alcuni ragazzi indisponibili ma poco sarebbe cambiato secondo me se fossero scesi in campo."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orange Don Bosco, Paolo Botti : “Sconfitta che non fa testo, siamo ancora in una fase di preparazione”

ArezzoNotizie è in caricamento