Nuoto, Santucci celebra il bronzo mondiale: "E' per i tifosi, la mia famiglia e la mia ragazza". Il video dell'impresa

"E' bellissimo" dicono in coro i quattro davanti alle telecamere Rai. Non è la medaglia più pregiata, ma vale quanto un oro. Il cortonese Michele Santucci è raggiante col bronzo al collo, assieme ai compagni della staffetta azzurra Marco Orsi...

Magnini-Santucci-Orsi-Dotto-festa

"E' bellissimo" dicono in coro i quattro davanti alle telecamere Rai. Non è la medaglia più pregiata, ma vale quanto un oro. Il cortonese Michele Santucci è raggiante col bronzo al collo, assieme ai compagni della staffetta azzurra Marco Orsi, Luca Dotto e al capitano - e amico fraterno - Filippo Magnini.

Proprio Superpippo ha fatto la differenza in vasca ieri nella finale 4x100 stile libero del mondiale di Kazan, in Russia. L'ultima frazione, uno spettacolare 47''55, ha dato all'Italia una medaglia conquistata con cuore, tenacia e un pizzico di fortuna, vista l'assenza in finale di Australia e Stati Uniti, fuori nelle batterie. Davanti agli azzurri solo Francia e Russia, il Brasile è rimasto al palo (quarto).

I quattro "Bad Boys" della staffetta tricolore, come si chiamano fra loro, si sono presi la medaglia inseguita una vita: hanno cantato insieme prima della partenza, una grande carica che è esplosa in vasca. "Le frazioni non sono state perfette - ha detto Luca Dotto a caldo a Rai Sport - ma il capitano (Magnini, nda) sì. Bellissima medaglia di gruppo". "Ed è bella pesante", dice col sorriso Marco Orsi. L'eroe di Cortona, Michele Santucci, aggiunge: "E' stata una staffetta compatta - poi analizza la sua frazione, chiusa in 48''48 - mi sono schiacciato troppo sulla corsia. Però tanto di cappello al vecchiettino (sorride, riferendosi al 33enne Magnini) che ci ha insegnato come si nuota. Abbiamo bisogno di uno così. Che duri". E il capitano quasi si commuove. "E' la staffetta più forte e che ha raccolto meno. Peccato. Ma oggi siamo stati tutti bravi: ci sono stati degli errori, è vero. Io volevo strafare, agli ultimi metri ero finito. Non è stata una gara facile, dovevamo giocarcela col Brasile. E' andata bene, siamo felicissimi".

Instagram-Michele-SantucciIn serata, Santucci, ha postato una foto dell'esultanza su Instagram, celebrando così la medaglia iridata: "L'abbiamo inseguita - scrive - oggi finalmente è arrivata. Questa va a voi - dice rivolto ai propri fan - alla mia famiglia, alla mia ragazza, ai miei amici, ai miei preparatori, a chi c'è sempre stato e chi ci ha sempre creduto, a chi mi ha operato a ottobre, al gruppo sportivo Fiamme Azzurre e sopratutto ai miei compagni di staffetta Dotto, Orsi e sopratutto al nostro capitano Magnini. Questa è vostra, ci sono le fatiche di ognuno di voi e di tutti quelli citati qui sopra. Grazie mille ragazzi e... sì, oggi su Kazan splende proprio un gran bel sole".

@MattiaCialini

Il video dell'impresa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto: dall'alto l'abbraccio degli azzurri dopo l'impresa (frame tratto dal video Rai Sport), la foto pubblicata da Michele Santucci sul proprio profilo Instagram @michele89one

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento