Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Nuccilli-Arezzo, Matteoni smentisce: "Tratto con imprenditori del nord e venerdì parleranno i fatti"

Alessandro Nuccilli prossimo a trattare l'acquisto dell'Arezzo. Il rumors o pettegolezzo filtra nel tardo pomeriggio di domenica, a poche ore dalla sconfitta interna con l'Alessandria. L'assenza di Matteoni, fermato a Roma dall'influenza, non...

Matteoni_avvocato

Alessandro Nuccilli prossimo a trattare l'acquisto dell'Arezzo. Il rumors o pettegolezzo filtra nel tardo pomeriggio di domenica, a poche ore dalla sconfitta interna con l'Alessandria. L'assenza di Matteoni, fermato a Roma dall'influenza, non aiuta a gettare acqua sul fuoco.

"Febbre alta e una notte in bianco mi hanno costretto a fermarmi. Non ho nemmeno seguito la partita. Se volete possiamo sentirci domani con calma. Scusate ma non mi sento bene" aveva detto Matteoni al telefono.

Ecco allora che il patron dopo aver provato a rimandare alla giornata di lunedì ogni spiegazione decide di parlare. Le indiscrezioni circolate ad Arezzo sono arrivate tramite sms anche a Roma sul cellulare del presidente.

"Mi sono arrivati numerosi messaggi in cui mi chiedevano se effettivamente avessi venduto la società ad Alessandro Nuccilli - spiega Matteoni - io però questo signore non lo conosco. Mi è arrivato un sms da parte di un certo Alessandro Nuccilli. Gli ho risposto: sia umano, mi lasci stare".

Nuccilli (foto folignosport)

Ma c'è dell'altro. Oltre Nuccilli l'indiscrezione parlava di una trattativa anche con Luca Focardi, ex dirigente del Pisa sotto la gestione Lucchesi.

"Mi sta citando dei nomi che non mi dicono nulla - aggiunge Matteoni - io sto effettivamente trattando con alcuni imprenditori ma i loro cognomi non corrispondono a quelli che lei mi ha citato. Sono due imprenditori del nord quelli con cui ho parlato e che hanno mostrato interesse per il progetto che avrei in mente per lo stadio e non solo".

Intanto il presidente ribadisce che la sua assenza in occasione della sfida con l'Alessandria era dovuta solo all'influenza. Nessuna scusa, spiega Matteoni che poi risponde così alla domanda sulla scadenza del 16 febbraio. Venerdì serviranno quasi 300mila euro per onorare il pagamento di stipendi e contributi.

"Ho detto che pagherò e così sarà. Venerdì farò parlare i fatti".

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuccilli-Arezzo, Matteoni smentisce: "Tratto con imprenditori del nord e venerdì parleranno i fatti"

ArezzoNotizie è in caricamento