rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Moscardelli scaccia i fantasmi. Vittoria di misura dell'Arezzo contro la Racing Roma (1-0)

Una vittoria per scacciare i fantasmi di Cremona, tre punti per salire in solitaria al quarto posto. Un successo di misura, contro un avversario arrivato al Comunale con un 5-3-2 e l'intenzione di colpire solo in contropiede. Magari non l'Arezzo...

Una vittoria per scacciare i fantasmi di Cremona, tre punti per salire in solitaria al quarto posto. Un successo di misura, contro un avversario arrivato al Comunale con un 5-3-2 e l'intenzione di colpire solo in contropiede. Magari non l'Arezzo più bello dell'anno, ma questa volta servivano solo i tre punti per riprendere il cammino e cancellare quel 3-2 di Cremona che ancora risuonava nella testa.

Confermate le indiscrezioni della vigilia in casa Arezzo. Sottili manda dentro dall'inizio Muscat e Masciangelo in difesa confermando modulo e giocatori visti dall'inizio a Cremona. La Racing Roma mostra subito le proprie intenzioni: 5-3-2, squadra chiusa pronta a colpire in contropiede.

Ecco allora un copione già visto al Comunale con Tuttocuoio e Pro Piacenza. E' l'Arezzo a fare la partita provando ad aumentare il forcing. L'intento è quella di sbloccare subito la partita ma là dietro i gialloverdi tengono botta impedendo agli amaranto di andare per vie centrali. Dalle fasce arrivano alcuni palloni interessanti ma Svellono resta inoperoso. La Racing Roma quando può sfruttare gli spazi parte in contropiede, chiamando in causa Benassi. Prima Selvaggio al termine di un contropiede e Massimo dal limite poco dopo costringono il numero uno amaranto all'intervento.

Al 34' ci prova Moscardelli su punizione dalla destra. Il pallone si abbassa all'improvviso, ma Savelloni fa buona guardia e manda in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Sirri raccoglie la respinta della difesa calciando debolmente, per Savelloni è fin troppo facile bloccare. Al 44' Masciangelo entra in area palla al piede e viene atterrato. Per l'arbitro è rigore tra le proteste dei gialloverdi. Moscardelli prende il pallone e dagli undici metri spiazza Savelloni per il vantaggio.

La ripresa si apre su ritmi più vivaci con la Racing Roma costretta a inseguire. Sottili manda dentro Corradi al 64' per Polidori, disegnando un 3-5-2 con Moscardelli e Arcidiacono in attacco. Al 72' è il momento di Erpen che si rende subito pericoloso con una punizione dal limite. La Racing quando può fa vedere i fantasmi di Cremona agli amaranto. Per ben due volte gli ospiti partono in contropiede e per due volte De Sousa chiama Benassi all'intervento.

All'82 Moscardelli riceve dopo l'ennesima progressione in fascia di Yamga un pallone nel cuore dell'area con il capitano che manca di poco il bersaglio.

Prima del fischio finale ecco un'altra occasione per Foglia che alza troppo la mira da buona posizione.

L'Arezzo inaugura con una vittoria il tour de force che porterà gli amaranto mercoledì a Prato (Coppa Italia Lega Pro) e lunedì prossimo a Livorno. AREZZO (4-4-2): 1 Benassi; 16 Luciani, 2 Muscat, 23 Sirri, 5 Masciangelo; 25 Arcidiacono (27' st 10 Erpen), 8 Foglia, 13 De Feudis, 17 Yamga; 9 Moscardelli, 18 Polidori (19' st 7 Corradi).

A disposizione: 12 Garbinesi, 3 Sabatino, 6 Milesi, 11 Grossi, 14 Demba, 19 Ba, 21 Bearzotti, 22 Borra, 24 Rosseti.

Indisponibili: D'Ursi, Solini. Diffidati: Sirri.

Allenatore: Stefano Sottili.

RACING ROMA (5-3-2): 1 Savelloni; 5 Selvaggio, 13 Giura, 17 Vastola, 4 Macellari, 3 Proietti (38' st 11 Muzzi); 28 Shahinas, 8 Massimo, 21 Maestrelli (19' st 25 Di Gioia); 24 Ricciardi (9' st 14 Taviani), 10 De Sousa.

A disposizione: 12 Lazzari, 2 Capanna, 7 Steri, 9 Calabrese, 27 Caputo, 29 Loglio.

Allenatore: Giuliano Giannichedda.

ARBITRO: Davide Andreini di Forlì (Avalos di Legnano – Teodori di Fermo).

RETI: pt 45' Moscardelli rig.

Note – Spettatori: 2mila circa. Recupero: 1′ + 3′. Angoli: 8 a 3. Ammoniti: pt 23' Shahinas; st 29' Giura. Lega Pro girone A 9° giornata

Cremonese - Olbia 2-1.

Giana Erminio - Viterbese 1-1.

Piacenza - Tuttocuoio 0-0.

Prato - Pro Piacenza 1-0.

Siena - Livorno 0-0.

Alessandria - Pistoiese 2-1.

Carrarese - Renate 0-0.

Como - Lucchese 1-0.

Pontedera - Lupa Roma 0-0.

Articoli correlati:

La classifica

La fotogallery

Twitter @MatteoMarzotti

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento