Sport

L'under 16 dei Ghibellini Rugby si qualifica per l'Elite nazionale

Le Grafiche Valdelsa Ghibellini Rugby, una franchigia del Vasari Rugby, Vasari Junior e del CUS Siena, compiono un’impresa eroica sul campo di Pesaro in un clima caldo e afoso che condizionerà la tenuta fisica delle due squadre, dando vita un...

ghib pesaro 2

Le Grafiche Valdelsa Ghibellini Rugby, una franchigia del Vasari Rugby, Vasari Junior e del CUS Siena, compiono un'impresa eroica sul campo di Pesaro in un clima caldo e afoso che condizionerà la tenuta fisica delle due squadre, dando vita un match epico, dal ritmo e l'intensità altissimi. Pesaro si dimostra una squadra forte con un paio di giocatori dalle grandi qualità. I cambi di possesso si susseguono in una battaglia senza esclusione di colpi ma già al 9? un guizzo di Ercolani rompe la prima linea di difesa all'altezza della linea dei propri 10 metri, il giocatore mette in moto le gambe e come sempre risulta imprendibile andando a siglare la meta del momentaneo 0-7.

La partita rimane in bilico, gli ospiti faticano a trovare ordine in fase offensiva e alle buone azioni individuali non viene data continuità portando spesso all'errore e alla perdita del possesso. L'equilibrio non si rompe e i padroni di casa si rendono pericolosi. I Ghibellini, complice la foga e la determinazione con le quali lottano, costringono spesso l'arbitro ad interrompere il gioco. I ragazzi della franchigia sono fiaccati e quasi esausti a causa del caldo umido e dell'intensità dello scontro. Tutto fa pensare ad un secondo tempo in salita, intorno ai ragazzi cresce l'ansia e la paura di non riuscire a portare a casa il risultato. Si fanno molti aggiustamenti in panchina, molte le direttive dei due coach Barbagli e Roselli, con Barone e Pezzuoli a coadiuvarli a bordo campo, forte la voglia di dare alla partita una certa impronta e dettare il proprio gioco.

Si rientra in campo per il secondo tempo un po' contratti e in inferiorità numerica e, sugli sviluppi di una mischia ordinata a loro favore, i padroni di casa dopo solo un minuto di gioco volano in meta per il pareggio 7-7. La partita prende una piega negativa per le Grafiche Valdelsa Ghibellini Rugby e gli avversari all?8? vanno di nuovo in meta dopo una bella azione corale portandosi sul 12-7.

I cambi per i Ghibellini danno nuova linfa e nuove energie e così entra in gioco la grinta, la forza di volontà e la tenacia di questi ragazzi. Ercolani salva una meta in extremis, in modo quasi miracoloso, dopo che l'estremo avversario aveva galoppato indisturbato per tutta la metà campo avversaria. Da questo momento in poi la partita si ribalta. Si lotta a terra e intorno a ogni pallone, la linea dei trequarti si organizza, ritrova lucidità ed occupa bene lo spazio e da qui comincia la risalita portentosa delle Grafiche Valdelsa Ghibellini Rugby che vanno in meta con Fedolfi dopo una serie di pick-and-go giocate vicine al raggruppamento, raggiungendo il 12-12 momentaneo.

La rincorsa prende forma e ritmo e si trasforma in una cavalcata imperiosa da batticuore: mischia a 5 metri a favore, sugli sviluppi dell'azione Romei segna una meta meravigliosa dopo una lunga serie di fasi che corrodono la difesa avversaria, 12-17. Pesaro in uno scatto d'impeto prova a ribattere e riporta gli avversari fino dentro l'area dei 22, ma la forza e la prepotenza messe nel breakdown da parte dei Ghibellini portano ad un recupero formidabile del pallone, palla a Castagnini che, alla fine di un match che lo ha visto tra i principali protagonisti, compie un coast to coast battendo tre avversari e sostenuto dal neo entrato Peraio a cui passa la palla che poi bacerà prima di schiacciarla tra i pali per il 12-24. Il fischio finale dell'arbitro viene quasi coperto dalle urla di gioia e liberazione dei ragazzi in campo, dei molti compagni e dei genitori che sono venuti a seguire la squadra sugli spalti. Un urlo pieno di impeto e passione per una vittoria sudata minuto per minuto, centimetro per centimetro.

Un risultato storico per le Grafiche Valdelsa Ghibellini Rugby che, dopo la vittoria della domenica precedente contro il Lyons Piacenza, li porta di diritto nel Campionato Élite Under 16 nazionale. Nell'attesa che la fase dei barrage finisca per sapere quali squadre affronteranno nel girone Élite in questa stagione, i ragazzi adesso possono festeggiare, riposare e cominciare a lavorare ad un ritmo meno forsennato rispetto a quello necessario per preparare i barrage in appena un mese consapevoli delle sfide difficili che li aspettano e delle soddisfazioni che si potranno togliere giocando contro avversari di alto livello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'under 16 dei Ghibellini Rugby si qualifica per l'Elite nazionale

ArezzoNotizie è in caricamento