Arezzo, la Coppa termina a Lucca: fatali i calci di rigore. Prova opaca degli amaranto

Si parte dal pari dell'andata e dalla ricerca di passi in avanti in casa Arezzo. Dal Canto conferma il modulo dell'andata. Avanti con il 4-3-1-2 ma cambiano alcuni interpreti. Sono sei gli avvicendamenti mentre debuttano i giocatori fermati la...

 

Si parte dal pari dell'andata e dalla ricerca di passi in avanti in casa Arezzo. Dal Canto conferma il modulo dell'andata. Avanti con il 4-3-1-2 ma cambiano alcuni interpreti. Sono sei gli avvicendamenti mentre debuttano i giocatori fermati la scorsa domenica dai problemi di tesseramento. In difesa ci sono Luciani, Danese, Pinto e Varutti. Mediana con Tassi play basso supportato da Foglia e Serrotti con Bruschi trequarti dietro alla coppia Cutolo-Brunori. Favarin sceglie invece il 3-4-2-1 facendo debuttare Martinelli e Greselin.

L'Arezzo cerca subito di fare il ritmo ma non punge. La Lucchese invece impiega 10' a organizzarsi e cerca di infilarsi tra le maglie di una difesa amaranto non proprio velocissima. Al quarto d'ora l'episodio che sblocca l'incontro: trattenuta ai danni di Martinelli in area, per l'arbitro è rigore. Provenzano dagli undici metri batte Melgrati che aveva indovinato l'angolo. L'Arezzo non si vede dalla metà campo in su. Gli amaranto non riescono a far ripartire l'azione ma la Lucchese non va oltre il possesso palla.

Il primo squillo degli uomini di Dal Canto arriva al 32' quando Cutolo fa partire Brunori in contropiede che conquista solo un corner. In pieno recupero però ecco il pari: punizione di Cutolo, Tassi sbuca nel cuore dell'area piccola e batte Aiolfi per il pari.

Nessun cambio ad inizio ripresa con il copione che non cambia. L'Arezzo si complica la vita nel fraseggio con la mediana che non riesce a ricevere dalla difesa e nemmeno a supportare l'attacco. La Lucchese si rivede dopo il 75' con Melgrati che compie due interventi decisivi. All'87' l'Arezzo spreca il jolly. Palumbo atterra Brunori: è rigore. Sul dischetto va Brunori ma Aiolfi neutralizza. Si va quindi ai calci di rigore.

Dal dischetto Buglio viene neutralizzato da Aiolfi. Lombardo non fallisce. Bruschi calcia sui piedi del portiere avversario, Cardore invece la piazza nell'angolino. Foglia ci mette potenza e precisione, e non fallisce. Bortolussi supera Melgrati. Va quindi Persano ma Aiolfi para e manda avanti la Lucchese.

Per l'Arezzo la Coppa finisce a Lucca. Testa sul campo perchè da qui all'inizio del campionato c'è ancora tempo per lavorare.

LUCCHESE (3-4-2-1): 1 Aiolfi; 2 Madrigali (28' st 19 Palmese), 4 De Vito, 3 Martinelli; 5 Palumbo, 8 Bernardini (11' st 14 Cardone), 7 Lombardo, 6 Favale; 10 Provenzano (20' st 20 Sorrentino), 9 Greselin (28' st 15 Fazzi); 11 Bortolussi.

A disposizione: 12 Pagnini, 22 Scatena, 13 Aufiero, 16 Grossi, 17 Isola, 18 Nieri.

Allenatore: Giancarlo Favarin.

AREZZO (4-3-1-2): 1 Melgrati; 16 Luciani, 14 Danese (28' st 13 Belvisi), 26 Pinto, 3 Varutti (37' st 2 Zappella); 8 Foglia, 29 Tassi (39' st 4 Buglio), 11 Serrotti; 27 Bruschi; 9 Brunori, 10 Cutolo (39' st 19 Persano).

A disposizione: 12 Ubirti, 6 Fracassini, 23 Stefanec, 25 Choe, 28 Keqi.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Squalificati: 30 Basit. Indisponibili: 5 Mosti, 7 Zini, 15 Nije, 17 Salifu, 21 Benucci, 24 Burzigotti, Sala.

ARBITRO: Paride Tremolada di Monza (Riccardo Vitali di Brescia - Massimo Salvalaglio di Legnano).

RETI: pt 16' Provenzano rig, 46' Tassi.

Note - Spettatori: 500 circa. Recupero: 1' + 3'. Angoli: 11-8. Ammoniti: st 1' Madrigali. Al 42' st Aiolfi para un rigore a Brunori.

Twitter @ArezzoNotizie

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento