Sport

Una presentazione senza proclami per l'Arezzo. Ferretti: "E' una questione di cuore"

Era dall'estate 2009 che l'Arezzo non trasformava il Comunale nel teatro per la presentazione delle proprie formazioni. Insieme a Moscardelli e compagni, i dirigenti e tutti i componenti dell'organigramma amaranto di prima squadra e giovanili. La...

Pres_Arezzo_2017_2018_18

Era dall'estate 2009 che l'Arezzo non trasformava il Comunale nel teatro per la presentazione delle proprie formazioni. Insieme a Moscardelli e compagni, i dirigenti e tutti i componenti dell'organigramma amaranto di prima squadra e giovanili. La gara dell'applausometro è stata vinta senza mezzi termini da due attaccanti: capitan Moscardelli e Elvis Abbruscato, oggi vice di Claudio Bellucci.

Una serata alla quale non sono mancati all'appello i tifosi e soprattutto i genitori dei ragazzi delle giovanili. Un clima diverso rispetto al bagno di folla che si era creato nelle precedenti edizioni quando fu Piazza Sant'Agostino ad ospitare la serata di presentazione.

Ad allontanare un po' di calore anche i divieti da parte delle forze dell'ordine di utilizzare fumogeni e altro materiale pirotecnico che hanno spinto i gruppi della Curva Sud a lasciare la tribuna per portare striscioni, bandiere e tamburi sulla collinetta alle spalle di maratona e curva.

Il primo a prendere la parola il presidente Mauro Ferretti che ha sottolineato come la presentazione di quest'anno sia stata organizzata in maniera "meno pomposa".

A seguire il vicesindaco Gamurrini e l'assessore Tanti che sono intervenuti citando due temi caldi come l'agibilità dello stadio che tra pochi giorni sarà estesa a dieci anni e Le Caselle, la prossima casa del Cavallino.

"Vorrei ringraziare Andrea Riccioli - ha sottolineato l'assessore allo sport Lucia Tanti - per la pazienza e la collaborazione mostrata nel cercare di trovare una soluzione".

Da parte dei dirigenti amaranto, Ferretti in testa, nessun proclama ma solo l'invito a sottoscrivere gli abbonamenti e stare vicini alla squadra.

Le nuove divise. Sono stati Moscardelli, Sabatino e Corradi a prestarsi come modelli sul palcoscenico del Comunale indossando le divise ufficiali. Divise che anche quest'anno sono griffate Macron e già in vendita presso l'Amaranto Store.

Tre le tonalità. Amaranto con inserti azzurri la prima, bianca la seconda e un blu che richiama il tessuto jeans la terza.

Articoli correlati:

La fotogallery Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una presentazione senza proclami per l'Arezzo. Ferretti: "E' una questione di cuore"

ArezzoNotizie è in caricamento