Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

La società sportiva dell'anno è la Petrarca Pallamano: il 15 dicembre la premiazione del Coni

Ormai è ufficiale: il 2017 è l'anno Petrarca. Non quello del sommo poeta, ma di una piccola grande società. Dopo la Stella di Bronzo al Merito Sportivo, arrivata direttamente da Roma, la Petrarca Pallamano è profeta in patria ed il Comitato...

Bm1

Ormai è ufficiale: il 2017 è l'anno Petrarca. Non quello del sommo poeta, ma di una piccola grande società. Dopo la Stella di Bronzo al Merito Sportivo, arrivata direttamente da Roma, la Petrarca Pallamano è profeta in patria ed il Comitato Provinciale C.O.N.I. premia i brillanti risultati ottenuti nel settore giovanile con un duplice e significativo riconoscimento al lavoro del presidente La Ferla e di tutto il suo gruppo: Società dell'Anno 2017 ed analogo titolo, Tecnico dell'Anno 2017, per Abderrahman Saadi, allenatore venuto da lontano ma ormai con salde radici in terra d'Arezzo.

La premiazione avverrà il 15 dicembre prossimo nel corso della tradizionale Giornata Olimpica avendo come prestigioso palcoscenico la Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia.

Forse dalla grande parete che raduna gli aretini illustri, l'effige pensierosa di messer Francesco per un attimo sorriderà nel veder così celebrato il suo cognome. L'esser ricordato non per un verso od una rima ma grazie ad una palla che rapida passa di mano in mano fino al gesto decisivo, a quell'attimo che porta gioia o disperazione, riso o lacrime, a quel risultato che genera emozione e sentimento. La linea che separa la poesia dallo sport, o perlomeno da un certo sport, è molto sottile. Ed entrambi arricchiscono l'uomo.

La realtà però non è fatta di sola poesia, per cui passando alla prosa si tirano le somme dell' ultimo turno, con un bilancio buono ma non ottimo. La doppia trasferta casalinga in quel di Castiglion Fiorentino conferma la forza dell'Under 17 maschile che strapazza Assisi con netto 35 a 16 (p.t. 17 a 6) con Saadi che approfitta dell'occasione per un ampio turn over e spazio a diversi under 15. Le cosiddette seconde linee si mostrano pienamente all'altezza e confermano, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il gruppo è ampio, compatto e valido.

Mezzo inciampo invece per la serie B che chiude sul 28 a 28 (pt.15 a 13) la gara contro Firenze La Torre che acciuffa il pari su rigore a pochi secondi dalla fine. Un punto buttato via dagli aretini che non sono mai riusciti a scrollarsi di dosso gli avversari, forse tecnicamente inferiori ma più esperti, cui va dato merito di non aver mai mollato pur trovandosi sempre ad inseguire. Troppi errori hanno impedito ai citti di Saadi di operare un break che consentisse poi di gestire la partita con tranquillità. In questo senso c'è certo ancora molto da lavorare ma il tempo lavora per i giovani. Curioso il prossimo turno in programma sabato18. Parte una lunga carovana alla volta di La Spezia per un triplice scontro fra la locale Società Ginnastica e la Petrarca: in successione a partire dal pomeriggio Under 17 femminile, B maschile, Under 17 maschile. E' legittima la fiducia di tornare con roba
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La società sportiva dell'anno è la Petrarca Pallamano: il 15 dicembre la premiazione del Coni

ArezzoNotizie è in caricamento