Sport

La Cava: "Accordo con i Funghini per 8 anni di affitto". E l'Arezzo Calcio Femminile giocherà prima allo stadio poi alle Caselle

Tanti annunci che tracciano un cammino, quello della Società Sportiva Arezzo. Da una semplice diretta Facebook non tutto poteva trapelare. Ma per ogni argomento ci sono dettagli da raccontare. Lo fa direttamente il presidente Giorgio La Cava che...

diretta-lacava

Tanti annunci che tracciano un cammino, quello della Società Sportiva Arezzo. Da una semplice diretta Facebook non tutto poteva trapelare. Ma per ogni argomento ci sono dettagli da raccontare. Lo fa direttamente il presidente Giorgio La Cava che innanzitutto ieri ha messo piede, probabilmente per la prima volta, all'interno del campo di allenamento Mario Lebole, nonostante l'erba incolta, per tirare un simbolico calcio di rigore. Il vice Anselmi, il primo l'ha parato, ma il secondo è andato in porta. Così come è andato a buon fine l'accordo con la famiglia Funghini del quale ci racconta alcuni dettagli:

"Con la famiglia Funghini abbiamo stipulato un contratto di affitto per 8 anni di 2mila euro al mese. Dovremo consegnare una fideiussione per il primo anno di affitto di 36mila euro entro il 31 agosto. I lavori sono ovviamente a carico dell'Arezzo. La famiglia Funghini però ci è venuta incontro e ci ha dato la possibilità di iniziare a pagare ad ottobre per il primo campo (il "Mario Lebole") e a dicembre per l'altro. Non era facile arrivare ad un accordo dopo che gli inquilini precedenti erano stati "bruciati", per questo sono molto soddisfatto. E non pensavo che la ripresa dei campi Funghini creasse così tanto entusiasmo tra i tifosi. Mi fa molto piacere"

La collaborazione con l'Arezzo Calcio Femminile:

"Ho ringraziato pubblicamente Massimo Anselmi perché è stato lui in Comune, tramite l'assessore Nisini, ed ha seguito lui tutta la vicenda - spiega ancora La Cava - L'accordo prevede che le ragazze amaranto potranno giocare al Comunale, fino a che non saranno sistemati i campi delle Caselle. Spero presto, ma questo purtroppo non dispende solo da me. So che da luglio a dicembre 2018 c'è un mutuo a tasso zero per i comuni che vogliono ristrutturare i centri sportivi. Intanto noi chiederemo che la tribuna torni ad essere agibile in tempi brevi".

Le Caselle un Centro Federale:

"L'idea è nata l'anno scorso quando fu proposto alla vecchia società di presentare domanda per far diventare le Caselle un centro tecnico federale, ma tutto è finito nel dimenticatoio. Io, con la nuova società, sono entrato in contatto con una persona di un certo livello che ci ha riproposto questa possibilità. Quindi entro il 30 luglio presenteremo una manifestazione d'interesse affinché le Caselle possa diventare un centro federale. Come struttura ha tutti i requisiti per diventarlo, quindi è giusto provarci. Si tratterebbe di lasciare alla Federazione il campo una volta a settimana, di solito il lunedì. In ogni caso, anche questo non dipende solo da noi, ma se l'affare andasse in porto sarebbe un investimento straordinario a livello di visibilità e sponsor".

Il 25 luglio parte la campagna abbonamenti:

"Devo precisare non parte in ritardo a causa nostra, ma per problemi burocratici "all'italiana". La prima mia idea era di imporre un aumento del 10%, come per chiedere anche alla città e ai tifosi un piccolo aiuto, ma poi ci ho ripensato. Quindi: non solo i prezzi rimarranno invariati rispetto all'anno scorso, ma ci saranno delle agevolazioni per le famiglie e gli over che vorranno venire allo stadio. Ho proposto anche ai tifosi alcune iniziative, come per esempio regalare dei gadget dell'Arezzo per chi fa l'abbonamento."

@EnricaCherici @NicolaBrandini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cava: "Accordo con i Funghini per 8 anni di affitto". E l'Arezzo Calcio Femminile giocherà prima allo stadio poi alle Caselle

ArezzoNotizie è in caricamento