Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Judo Ok Arezzo, due medaglie con la spinta di Marconcini

E' sempre un momento di gioia nella palestra Asd Judo Ok Arezzo. Di ritorno da Budapest, dove ha conquistato la medaglia d'argento al Campionato Mondiale, Matteo Marconcini è stato accolto calorosamente dai suoi ex (ma sempre vicini nel cuore)...

E' sempre un momento di gioia nella palestra Asd Judo Ok Arezzo. Di ritorno da Budapest, dove ha conquistato la medaglia d'argento al Campionato Mondiale, Matteo Marconcini è stato accolto calorosamente dai suoi ex (ma sempre vicini nel cuore) compagni di allenamento. La società gli ha voluto regalare un quadro con le immagini della sua storia sportiva; da quando piccolo judoka calcava i tatami per la prima volta, alle affermazioni più importanti a livello nazionale, per finire poi a questo emozionante podio.

Perché come dice Matteo: "Dovunque tu vada non dimenticare mai da dove sei partito" La sua presenza è servita anche da incoraggiamento per tre ex-ragazzi che, dopo tanti anni di inattività agonistica, hanno deciso di rimettersi in gioco ed affrontare gara nazionale e soprattutto il Campionato del Mondo Master in programma i primi di ottobre ad Olbia. Nello specifico Ernesto Vagnoni, Massimo Meacci e Nicola Patrussi dall'inizio dell'anno si sono impegnati nel rimettersi in forma sia fisicamente che tecnicamente lavorando duro anche durante questa estate bollente.

I risultati ci sono stati perché alla gara di Follonica, tappa del Gran Prix Master Italia, i nostri portacolori si sono ben comportati, supportati anche da un gruppo di tifosi aretini al seguito, guadagnando una medaglia d'oro, una di bronzo e un settimo posto. In particolare Ernesto Vagnoni, nella categoria M7 kg 90, ha disputato una gara perfetta con tre incontri vinti prima del limite mettendosi così al collo la medaglia d'oro. Nella categoria M4 kg 66 Massimo Meacci inizia in salita la sua gara perdendo il primo combattimento. Ma negli incontri di recupero vince l'emozione e raggiunge una meritata medaglia di bronzo.

Nicola Patrussi, categoria M2 kg 81, pur impegnandosi al massimo, trova degli avversari ostici e non riesce ad andare oltre il settimo posto.

Comunque è stata una gara importante per valutare il lavoro svolto fino ad ora e perfezionarsi in vista dell'impegnativo Campionato del Mondo dove si presenteranno seguiti dal Maestro Roberto Busia coadiuvato dal "sempre presente" Michele Cozzolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Judo Ok Arezzo, due medaglie con la spinta di Marconcini

ArezzoNotizie è in caricamento