Sport

Il Teramo vuole ripetere la gara con l'Arezzo. "Errore nella numerazione"

No, non è uno scherzo. Il Teramo vorrebbe ripetere la partita di campionato con l'Arezzo. La società abruzzese ha inoltrato il preannuncio di reclamo al Giudice Sportivo per l'errore tecnico del direttore di gara. L'episodio incriminato si...

arezzo_ancona (23)

No, non è uno scherzo. Il Teramo vorrebbe ripetere la partita di campionato con l'Arezzo. La società abruzzese ha inoltrato il preannuncio di reclamo al Giudice Sportivo per l'errore tecnico del direttore di gara.

L'episodio incriminato si verifica ad inizio ripresa. I giocatori rientrano in campo dagli spogliatoi dove nel frattempo alcuni di loro avevano cambiato gli indumenti tecnici. Nell'Arezzo colpisce subito la presenza di due maglie numero 4. Una è sulle spalle di capitan Gambadori, l'altra è invece indossata da Saverio Madrigali.

Non tutti riescono a cogliere l'errore nella numerazione dettato dal fatto che Madrigali tra il primo e secondo tempo ha cambiato la maglia utilizzata nella prima frazione indossando per sbaglio il numero 4 anziché il 6.

Solo al 60', in occasione dell'ingresso in campo di Tremolada, l'Arezzo richiama Madrigali approfittando del cambio per rimediare all'errore.

Un siparietto ripreso anche dalle telecamere di Sportube nel corso del quale la panchina del Teramo ha provato a far sentire le proprie ragioni chiedendo provvedimenti da parte del direttore di gara all'indirizzo di Madrigali. Le richieste però sono cadute nel vuoto e la partita è così andata avanti fino al 95'.

Oggi il Teramo è tornato alla carica. La società abruzzese ha dato comunicazione di aver inoltrato il preannuncio di reclamo al Giudice Sportivo.

"In merito all'incontro di campionato Teramo - Arezzo, disputato ieri, domenica, allo stadio "Bonolis" - si legge sul sito della società teramana - la S.S. Teramo Calcio informa di aver inoltrato al Giudice Sportivo di Lega Pro il preannuncio di reclamo per errore tecnico del direttore di gara, causato dall'evidente presenza, nel corso del secondo tempo della partita in questione, di due tesserati della formazione ospite in campo con la stesso numero di maglia. Prima di presentare il reclamo effettivo, da formalizzare entro le prossime 72 ore, la società biancorossa effettuerà con attenzione le proprie valutazioni del caso".

Cosa rischia l'Arezzo. Nulla o almeno non la ripetizione dell'incontro nonostante sia evidente l'errore tecnico dell'arbitro. La numerazione sbagliata è stata certamente una svista che non ha influito sullo svolgimento dell'incontro. Semmai l'errore dell'arbitro è stato quello di non ammonire Madrigali per aver indossato la maglia del compagno Gambadori.

Articoli correlati:

L'Arezzo si fa raggiungere in extremis (1-1). Paura per Carlini Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Teramo vuole ripetere la gara con l'Arezzo. "Errore nella numerazione"

ArezzoNotizie è in caricamento