Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Il ds Gemmi, tra ansie e mercato: "L'Arezzo è sulle montagne russe. Ma il nuovo mister ha voglia di stupire"

"Abbiamo scelto un allenatore che ha voglia di stupire e di far bene". Il nome non lo fa, giusto per non rovinare la suspense che accompagnerà la presentazione di domani alle 15,30. Il ds amaranto Roberto Gemmi rompe il silenzio societario dopo...

"Abbiamo scelto un allenatore che ha voglia di stupire e di far bene". Il nome non lo fa, giusto per non rovinare la suspense che accompagnerà la presentazione di domani alle 15,30. Il ds amaranto Roberto Gemmi rompe il silenzio societario dopo giorni convulsi, faticosi e di scadenze. L'Arezzo ha in pugno il nuovo tecnico, Claudio Bellucci, ex attaccante ora allenatore delle giovanili della Sampdoria, l'uomo che dovrebbe rilanciare le ambizioni dell'Arezzo in vista del prossimo campionato di Lega Pro. Il suo vice sarà l'ex bomber Elvis Abbruscato, proveniente dalla Berretti amranto.

E' pericoloso scegliere un emergente? Ma anche scommettere su un tecnico navigato - dice Gemmi - può essere rischioso. Abbiamo rallentato e forse abbiamo perso un po' di tempo sul fronte degli acquisti per via delle note vicende societarie. Non faccio promesse, ma il prossimo Arezzo sarà la squadra più forte che potremo fare. Io non mollo un centimetro.

Anche se, per stessa ammissione di Gemmi, un po' di preoccupazione nei giorni scorsi c'è stata. Abbastanza da farlo vacillare.

Ho fatto una riflessione, ho avuto timori. Poi la voglia di restare in questa piazza e gli stimoli di una nuova avventura hanno avuto la meglio sulla possibilità di mollare.

Ora è il momento di mettersi all'opera, ha aggiunto. Esplicitando di aver la guardia alta, perché la strada che porterà ad affrontare la nuova stagione non è ancora in discesa. E un un piccolo brivido accompagnerà l'avvicinarsi del termine per la regolarizzazione del pagamento degli stipendi dei tesserati.

E' tempo di rimboccarsi le maniche, chiacchierare poco e lavorare molto. Non faccio promesse sugli obiettivi. Intanto siamo ultimi in classifica, perché partiremo da -1. Molte scadenze sono state rispettate. Altre no (per gli stipendi c'è tempo fino al 14 luglio, nda). Siamo ancora sulle montagne russe, purtroppo. Però il presidente ha garantito che onorerà gli impegni nonostante le sue difficoltà e io sono certo che lo farà.

Un po' di spazio resta anche per il mercato, anche se Gemmi non ha ufficializzato ancora alcun acquisto.

L'idea è quella di confermare lo zoccolo duro dello scorso anno. Ma non ci sono inamovibili, tranne uno (il riferimento è a Moscardelli, nda). Punteremo molto sui giovani, anche perché la Lega Pro ce lo impone, ma le regole non sono state ancora chiarite. Gambadori come mio collaboratore? Probabile, vediamo. Mi avvarrò della consulenza di due scout, uno in Toscana, uno per il Nord Italia.

Gemmi risponde anche su qualche nome di calciatore circolato in questi giorni. Volti nuovi e possibili conferme.

Macek? In Lega Pro non viene. Sorrentino? Al momento non lo cedono. Il ritorno di Yamga? Difficile, però mai dire mai. Bearzotti? Vuole la B. Su Borra invece ci sto lavorando.

E adesso si aspetta qualche botto. Domani sarà presentato il mister, poi toccherà ai giocatori. Anche perché la nuova stagione incombe. Il 12 luglio gli amaranto si ritrovano ad Arezzo per le visite mediche e il 17 partono per il ritiro a Chianciano Terme, dove resteranno fino all'impegno in Tim Cup. In mezzo, forse, un'amichevole al Comunale. Magari anche per riscaldare la campagna abbonamenti.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ds Gemmi, tra ansie e mercato: "L'Arezzo è sulle montagne russe. Ma il nuovo mister ha voglia di stupire"

ArezzoNotizie è in caricamento