Giudice Sportivo, stangata per due baby calciatori

Fine settimana segnato purtroppo da episodi contro la classe arbitrale che costano cari ai calciatori di alcune società aretine. In Terza Categoria è la Tuscar la società che ha subito la stangata più grande con ben quattro giocatori...

Arbitro_guardalinee

Fine settimana segnato purtroppo da episodi contro la classe arbitrale che costano cari ai calciatori di alcune società aretine.

In Terza Categoria è la Tuscar la società che ha subito la stangata più grande con ben quattro giocatori squalificati, di cui uno fino al prossimo 16 maggio.

"Espulso per frase minacciosa nei confronti di un calciatore avversario - si legga nella motivazione che spiega la squalifica per tre mesi - mentre lasciava il terreno di gioco minacciava il dg, al termine della partita faceva rientro nel terreno di gioco e cercava di venire a contatto con il direttore di gara, non riuscendoci in quanto trattenuto dai propri compagni di squadra, nel contempo reiterava le offese e le minacce, rientrato negli spogliatoi colpiva più volte la porta dello spogliatoio del direttore di gara proferendo frasi minacciose e costringendo il dg a chiedere l'intervento della forza pubblica onde poter lasciare l'impianto di gioco".

Espulso per doppia ammonizione, successivamente proferiva reiterate frasi offensive all'indirizzo del direttore di gara, dopo la notifica del provvedimento di espulsione proferiva frasi minacciose” è la motivazione che accompagna la squalifica di cinque giornate comminata ad un altro giocatore della Tuscar che dovrà fare di altri due calciatori squalificati rispettivamente per tre e una giornata.

Non è andata meglio nei campionati giovanili. La formazione Allievi A dell'Arno Laterina si è vista fermare per tre turni un ragazzo reo di aver offeso l'arbitro a fine gara e per aver tirato un pugno sulla porta dello spogliatoio del fischietto. Da sottolineare che il calciatore non ha preso parte all'incontro.

"a fine gara - si legge nel bollettino - offendeva il dg, nel contempo tirava un pugno sulla porta dello spogliatoio del medesimo".

Nel campionato Allievi B altra squalifica record, fino al 16 maggio, per un baby calciatore dell'O'Range Don Bosco che “espulso per doppia ammonizione, alla notifica del provvedimento rivolgeva al direttore di gara frase irriguardosa quindi, mentre veniva allontanato dai compagni, si voltava e sputava, in segno di disprezzo, all'indirizzo del direttore di gara senza raggiungerlo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento