Derby amaro per il Sansepolcro, al Buitoni vince il Città di Castello (0-1)

Una sconfitta che brucia, quella patita oggi dal Sansepolcro nell’attesissimo derby valtiberino contro il Città di Castello. Ancora a secco di vittorie al Buitoni, la formazione bianconera cade 0-1 anche nel match più sentito dai tifosi locali e...

sansepolcro-mezzanotti2
Una sconfitta che brucia, quella patita oggi dal Sansepolcro nell’attesissimo derby valtiberino contro il Città di Castello. Ancora a secco di vittorie al Buitoni, la formazione bianconera cade 0-1 anche nel match più sentito dai tifosi locali e nonostante un secondo tempo quasi interamente giocato in superiorità numerica.


Quella che per mister Mezzanotti doveva essere la partita della svolta in una stagione fin qui avara di soddisfazioni, è suo malgrado divenuta la consacrazione di una crisi di risultati sempre più pesante che ha portato i biturgensi a scivolare nelle posizioni più preoccupanti della classifica collezionando la miseria di 3 punti nelle ultime otto gare.


L'incontro, che prende il via dopo un minuto di raccoglimento per le vittime degli attentati di Parigi, vede i tifernati prendere in mano le redini del match fin dai primi minuti. La squadra di Cerbella prima si fa pericolosa con una punizione dal limite dell’ex Gorini bloccata da Vadi, poi Missaglia approfitta di una palla persa a centrocampo è prova da solo trovando la grande risposta di Vadi che manda in corner. Al 23’ il risultato si sblocca con gli umbri che passano in vantaggio grazie alla punizione di Dieme che entra in rete dopo la deviazione dell’estremo bianconero. La prima occasione per i padroni di casa arriva al 38’: dopo uno scontro in area tra Arcaleni e Essoussi, la palla arriva a D’Urso che prova la conclusione al volo ma Calvarese riesce a salvarsi in due tempi. A pochi minuti dal rientro negli spogliatoi, il direttore di gara allontana Mezzanotti per essere uscito più volte dall’area tecnica.


Nella ripresa il Città di Castello ha subito una clamorosa occasione per raddoppiare con Missaglia, ma il giocatore umbro spreca malamente calciando fuori dallo specchio. Nella domenica più nera della stagione, i bianconeri devono fare i conti anche con la sfortuna, in occasione del palo colpito al 9’st da Arcaleni su cross di Chiasserini, e con la scarsa vena realizzativa del bomber di punta Essoussi: il numero 9 bianconero è bravo a guadagnarsi il rigore che porta all’espulsione di Zanchi al 13’st, ma vanifica tutto calciando il penalty alto sopra la traversa. Nonostante la mazzata, la superiorità numerica fa prendere coraggio al Borgo e al 21’ Essoussi prova a rimediare all’errore dal dischetto deviando una punizione in area di Marinelli trovando però la pronta risposta dell’estremo ospite. Tre minuti più tardi è Cangi che prova la botta dal limite con la sfera che esce a lato di un soffio. Nel finale di partita l’arbitro espelle anche Massimo Nicastro, vice di Mezzanotti, prima dei sei minuti di recupero che vedono una nuova occasione su calcio da fermo per i tifernati con Gorini e l’incredibile prodezza di Calvaresi che a tempo scaduto salva il risultato bloccando sulla riga il tentativo disperato di Tavernelli.




VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO: Vadi, Piccinelli, Marinelli, Cangi, Giorni, Tavernelli N., Massai, Chiasserini, Essoussi, D’Urso, Arcaleni. Allenatore: Davide Mezzanotti

CITTÀ DI CASTELLO: Calvarese, Zanchi, Pilleri, Gorini, Calori, Barilaro, Mancinelli, Ventanni, Dieme, Missaglia, Locchi, Massetti. Allenatore: Enrico Cerbella

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento