Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Daniele Benedetto e Alessio Spartà: due bomber da 100 gol in carriera

Guardi la carta d'identità e ti viene il sospetto che il mese di settembre del 1988 sia stato il periodo migliore per la nascita dei bomber. Il primo ma solo per una questione di giorni è Alessio Spartà, nato il 9 settembre '88, l'altro è Daniele...

Benedetto_Spartà_bomber_dilettanti2

Guardi la carta d'identità e ti viene il sospetto che il mese di settembre del 1988 sia stato il periodo migliore per la nascita dei bomber. Il primo ma solo per una questione di giorni è Alessio Spartà, nato il 9 settembre '88, l'altro è Daniele Benedetto, nato il 19 settembre dello stesso anno.

Entrambi cresciuti con la passione per il calcio e il feeling con il gol hanno siglato nella stessa domenica una rete a testa. Un gol che per entrambi ha significato 100 reti in carriera.

Alessio Spartà milita in Prima categoria, nel Lucignano. Daniele nella Terranuova Traiana in Promozione. Il primo domenica scorsa ha siglato al 92' il gol del pari in casa del forte Torrita. Benedetto invece è stato l'autore che è servito a espugnare il campo della capolista Pratovecchio.

Alessio e Daniele, intanto complimenti. Partiamo dall'ultimo gol: come avete segnato?

Alessio: "Il gol è arrivato al 92' su un lancio in profondità. Appena arrivata la palla al vertice dell'area di rigore ho tirato al volo a incrociare e la palla è finita sotto la traversa. Un bel gol ma forse un po' inusuale per me che in genere sono un uomo d'area di rigore".

Daniele: "Bartolucci è arrivato sul fondo del campo ed ha messo una palla rasoterra forte indietro all'altezza del dischetto di rigore. Mi sono smarcato e calciando verso la porta la palla prima ha colpito la traversa e poi è entrata".

Per entrambi questo gol però sembrava non voler arrivare... Alessio: "Lo cercavo ormai da due mesi e non arrivando sembrava avessi addosso una maledizione..." Daniele: "Avevo iniziato a pensare a questo traguardo già lo scorso anno ma poi un infortunio al menisco mi ha tenuto fuori metà stagione. Quest'anno dato che mi mancavano 8 gol per raggiungerlo ho cercato di fare il massimo per poterlo raggiungere e ci sono riuscito". A chi avete dedicato il gol? Alessio: "Lo dedico principalmente a tutti i miei compagni di squadra che mi hanno aiutato a raggiungerlo. A quelli con cui ho giocato in precedenza e a tutte le persone che hanno sempre creduto in me". Daniele: "Alla mia famiglia ed alla mia fidanzata Francesca che mi stanno vicino sempre e comprendono quanto sia importante per me giocare a calcio condividendo gioie e dolori". Alessio oggi giochi nel Lucignano e Daniele nella Terranuova Traiana. In quali squadre avete giocato in carriera? Alessio: "Piandiscò, Chiusi, Orange Chimera, Sangiustinese, Castiglionese, Marciano, Subbiano e Lucignano. Per lo più in Eccellenza e Promozione. L'esperienza con il Lucignano in Prima rappresenta un debutto". Daniele: "Cavriglia, Terranuovese, Sangiustinese, Arno Laterina, Terranuova Traiana. Dei 100 gol segnati 91 li ho messi a segno in Promozione e 9 in Prima categoria". Chi è l'allenatore che vi ha lasciato qualcosa di speciale nel corso della vostra carriera? Alessio: "Ne ho avuti tanti davvero bravissimi. Penso a mister Beoni ad esempio. Comunque una menzione speciale la merita Cardinali, ex allenatore dell'Arezzo, che ho avuto alla Castiglionese. Mi ha insegnato la cultura del lavoro e l'importanza di certi movimenti in campo". Daniele: "Vorrei citarne tre che per me sono stati molto importanti. Nicolè Pratesi , Andrea Laurenzi e il mio attuale mister che è stato anche mio compagno di squadra Andrea Attili. Grazie a loro sono sempre riuscito ad avere la giusta tranquillità per potermi esprimere al meglio in campo". Domenica si torna in campo. Che obiettivi avete? Alessio: "Arrivare in doppia cifra come ogni anno, però l'importante è che i miei gol portino punti alla squadra. L'obiettivo della squadra è quello di risalire una classifica che non meritiamo e che non rispecchia i valori del gruppo. Penso che ancora possiamo puntare ai playoff". Daniele: "Riuscire a conquistare una salvezza tranquilla il prima possibile. Abbiamo le potenzialità per poterlo fare. L'obiettivo personale è lo stesso: conquistare una salvezza tranquilla con la speranza di segnare il maggior numero possibile di gol". Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniele Benedetto e Alessio Spartà: due bomber da 100 gol in carriera

ArezzoNotizie è in caricamento