Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Dal Canto ritrova la Juve: "Avvicendamenti ma senza stravolgere la formazione"

Non parlate di turn over a Dal Canto. Contro la sua Juventus il tecnico amaranto conferma il modulo anche se potrebbero esserci alcuni avvicendamenti "Ma senza stravolgere la formazione - ha detto Dal Canto - non è detto che ripartiremo con gli...

DalCanto_all_salastampa2

Non parlate di turn over a Dal Canto. Contro la sua Juventus il tecnico amaranto conferma il modulo anche se potrebbero esserci alcuni avvicendamenti

"Ma senza stravolgere la formazione - ha detto Dal Canto - non è detto che ripartiremo con gli stessi undici di lunedì. Andremo per fare la nostra partita. Abbiamo la nostra identità che cerchiamo di mettere sempre in campo. Adesso è un periodo rosa, potrebbe non essere sempre così e quando accadrà dovremo imparare a superare le difficoltà".

Cosa prova nel ritrovare la sua ex squadra?

"Sarà sicuramente particolare - ha ammesso Dal Canto - giocheremo contro la squadra per cui tifavo da bambino e dove sono cresciuto. Ritroverò il mio vecchio staff. Non sono ad ogni modo un sentimentalista. E' un ambiente che mi ha dato molto anche come mentalità. Non si vince solo perché si comprano i giocatori più forti. C'è una cultura del lavoro, una mentalità e un atteggiamento che vorrei riportare nelle squadre che alleno".

Che avversario si aspetta?

"Giovane perché lo impongono le regole e deve far fronte ad alcune difficoltà. Magari hanno commesso alcuni errori dovuti alla giovane età, ma i giovani imparano e crescono velocemente e non mi stupirei dovessero fare un campionato decente e diventare una sorpresa".

Cosa ne pensa delle squadre B?

"La riforma per come è stata fatta e che ha visto la partecipazione di una sola squadra non credo sia piaciuta nemmeno alla Juventus. In Italia dovremmo pensare ad un modello e seguire quello più che imitare un anno quello tedesco e l'anno dopo quello spagnolo. I giovani possono comunque essere mandati in prestito in serie C per farsi le ossa".

Niente tifosi amaranto ad Alessandria, si giocherà a quanto pare davanti pochi intimi.

"Non ci sarà il pubblico di Lucca, Pisa o Siena. Questo conta poco, dobbiamo pensare solo al campo e tenere alta la concentrazione".

Articoli correlati:

Pieroni: "Il bello deve ancora venire, ma non perdiamo l'umiltà" Twitter @AndreaAvato @MatteoMarzotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Canto ritrova la Juve: "Avvicendamenti ma senza stravolgere la formazione"

ArezzoNotizie è in caricamento