Sport

Ciclone amaranto. La politica aretina: "Ne parleremo in consiglio comunale", Bertini e Caneschi: "Tutti a Pontedera"

Una città intera con il fiato sospeso. Che prega e attende per conoscere il futuro prossimo della propria squadra. Dopo il mancato rispetto della scadenza del 16 febbraio, data ultima per il pagamento degli stipendi, continuano ad addensarsi nubi...

Tribuna_stadio_Arezzo

Una città intera con il fiato sospeso. Che prega e attende per conoscere il futuro prossimo della propria squadra.

Dopo il mancato rispetto della scadenza del 16 febbraio, data ultima per il pagamento degli stipendi, continuano ad addensarsi nubi nere sopra l'Us Arezzo.

Quale destino spetterà al cavallino rampante? Che fine farà la squadra cittadina?

Domande che attendono risposte e per le quali non resta altro da fare che attendere. Una vicenda che ha visto, fin dal suo inizio, partecipe anche l'amministrazione comunale e il consiglio comunale stesso.

In più di un'occasione, nei mesi passati, l'assise cittadina e il sindaco Ghinelli sono intervenuti sulla vicenda. Note sono le lunghe trattative messe in atto negli ultimi mesi dell'anno per trovare un acquirente. Qualcuno che intendesse raccogliere il lascito di Ferretti e si impegnasse a dare nuovo ossigeno alla squadra.

Ghinelli allo stadio con Matteoni: "Ha presentato piano di rafforzamento della squadra"

"Con l'Arezzo - spiega il consigliere comunale Paolo Bertini di OraGhinelli - ci abbiamo perso il sonno e continueremo a perdercelo. L'apprensione di queste ore è evidente. Siamo tutti con il fiato sospeso e guardiamo con apprensione a quello che sta accadendo. L'argomento, sicuramente, sarà anche oggetto di discussione all'interno del prossimo consiglio comunale (23 febbraio ndr). Vedremo in che modo affrontarlo perché l'ordine del giorno è già stato stabilito. Sicuramente, da aretino e da sostenitore dell'Arezzo comprendo bene lo stato d'animo non solo dei tifosi ma anche di mister Pavanel e della squadra intera che in queste ore stanno vivendo momenti difficili. Credo inoltre che, questa amministrazione si sia occupata della vicenda al massimo delle proprie competenze. Domani sarò anche io a Pontedera per sostenere gli amaranto".

"Sicuramente - aggiunge il consigliere comunale Alessandro Caneschi del Pd - chiederemo all'amministrazione comunale e al sindaco cosa e come intendono comportarsi su questa vicenda. Siamo consapevoli che in questo momento l'obiettivo da perseguire è il bene della squadra e tentare di perseguire ogni strada possibile affinché questa situazione possa risolversi nel migliore dei modi. Condivido a pieno le preoccupazioni di tutta la città e dei tifosi. Voglio esprimere tutta la mia piena solidarietà a tutti i dipendenti, ai giocatori e ai tecnici. Siamo al fianco dei tifosi nella difesa della squadra. Domani seguirò il match contro il Pontedera tifando, come sempre, Arezzo".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclone amaranto. La politica aretina: "Ne parleremo in consiglio comunale", Bertini e Caneschi: "Tutti a Pontedera"

ArezzoNotizie è in caricamento