Nocentini: "Sto pensando al ritiro". L'annuncio alla vigilia dei Campionati Italiani

Dopo 20 stagioni da professionista il ciclista dello Sporting Tavira pensa al ritiro. "Potrei cambiare idea solo in un caso"

Rinaldo Nocentini

L'annuncio è arrivato ieri sera durante lo spettacolo di fine stagione al teatro Petrarca della scuola di ballo Flash Dance, la scuola di Manola Feira moglie di Rinaldo Nocentini.
"Al 99 per cento questa sarà la mia ultima stagioneHo rfilettuto a lungo e credo che sia la scelta giustala migliore" ha detto il Noce che il prossimo 25 settembre spegnerà 42 candeline.
L'uno per cento è rappresentato dai prossimi due impegni che potrebbero far cambiare idea al ciclista originario di Montemarciano.
"Domenica prenderò parte ai Campionati italiani poi ci sarà il giro del PortogalloEccose dovesse arrivare un risultato importante dovrei per forza rinviare il ritiro, anche per una questione di rispettoSe ciò non dovesse accadere pazienzasono pronto dopo 20 anni di carriera a scendere dalla bici".
Idee per il futuro già ce ne sono a partire da quella di seguire giovani ciclisti ma non si vede affatto come direttore sportivo, almeno per il momento.

L'exploit al Tour de France 2009

Il nome di Rinaldo Nocentini è legato come non mai a quella estate del 2009. Era il 10 luglio quando Nocentini riuscì a conquistare al termine della settima tappa, Barcello ad Arcalis, il simbolo del Tour, la maglia gialla. Per otto frazioni, fino al 19 luglio fu lui il protagonista della corsa. Il ciclista italiano che con la divisa della francese Ag2r era il più cercato, fotografato e intervistato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la sua carriera non è legata solo al Tour de France. Il secondo posto nel Mondiale U23 in un podio tutto azzurro, i piazzamenti al Giro d'Italia, i piazzamenti di rilievo alle Strade Bianche, la Milano-Torino e poi le convocazioni in azzurro. La maglia della nazionale con tanti recuperi in extremis per prendere parte al Mondiale per svolgere il ruolo di regista soprattutto. Tra le convocazioni più importanti quella sicuramente per la corsa iridata a Firenze nel 2013. Dopo nove stagioni con l'Ag2r il passaggio allo Sporting Tavira in Portogallo. Qui il ritorno al successo e nel 2017 il terzo posto e la medaglia di bronzo ai Campionati italiani su strada di Ivrea. Adesso le ultime sfide che potrebbero solo arricchire una carriera da applausi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento