rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Ciclismo

Daniele Bennati nuovo ct Nazionale. Agnelli: "Orgoglio per un figlio di Castiglioni". Cassani: "L'uomo giusto"

Daniele Bennati è professionista dal 2002, grande velocista, in questi due decenni ha costruito un curriculum di altissimo livello

Nuova, grande ed emozionante avventura per Daniele Bennati. Il ciclista castiglionese è stato nominato Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo su strada. “Un figlio della nostra terra che non si è mai fermato - ha detto il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli - neanche quando è sceso dalla bicicletta dopo una brillante carriera da professionista. Diciotto intensi anni tra i professionisti, con un grande bagaglio di vittorie, di sacrificio e di conquiste che ora saranno a disposizione della Nazionale Italiana di Ciclismo affidata, appunto, al nostro Daniele Bennati a coronamento di una carriera che avremmo voluto festeggiare come si conviene nella nostra città. Daniele è un castiglionese fiero di esserlo, è un uomo concreto, il degno rappresentante dei valori dello sport e del rispetto dell’avversario. Non ha mai messo da parte le sue origini e la sua terra partecipando attivamente ad iniziative ed eventi pubblici ma anche sostenendo privatamente progetti di solidarietà”.

Nel pomeriggio, con un Tweet, anche Davide Cassani ha espresso la sua gioia per la nomina di Bennati. 

"Voglio fare un grosso in bocca al lupo al nuovo CT della nazionale di ciclismo. Ho grande stima in Daniele, l’ho sempre avuta. In 4 Mondiali è stato il mio regista ed è sicuramente l’uomo giusto per un ruolo così importante. Serio, preparato e ama la maglia azzurra".

Daniele Bennati è professionista dal 2002, grande velocista, in questi due decenni ha costruito un curriculum di altissimo livello: quasi sessanta successi, tre vittorie di tappa al Giro d'Italia, due al Tour de France, sei alla Vuelta a Espana. Nazionale Juniores e Under 23, per sette volte ha vestito la maglia azzurra ai Campionati Mondiali professionisti, l'ultima nel 2017. La sua foto parigina con le braccia alzate sugli Champs Elysées è una di quelle che maggiormente hanno inorgoglito gli sportivi castiglionesi. Cresciuto nella Polisportiva Albergo, indossa per la prima volta la maglia azzurra da juniores nella cronometro mondiale di San Sebastiano 1997, poi sempre da juniores settimo ai mondiali di Valkenburg 1998 sempre a crono e in gara anche nella corsa in linea. È stato poi decimo ai campionati del mondo under 23 nel 2001 a Lisbona e da professionista dopo essere stato riserva nel 2006 ha corso le sfide iridate nel 2005 a Madrid, nel 2011 a Copenaghen (quattordicesimo), nel 2014 a Ponferrada, quando giunse a pochi secondi dai primi nonostante avesse lavorato per la squadra, nel 2015 a Richmond, nel 2016 a Doha, dove fu protagonista di una grande corsa e nel 2017 a Bergen. Fra i successi anche tre Giro di Toscana di cui due ad Arezzo. È stato compagno di squadra di campioni come Contador, Nibali, Valvarde, Sagan, Cancellara, Cipollini, Basso e ha gareggiato anche col compianto Scarponi.

Gli auguri della presidente della Provincia Silvia Chiassai

“Giungano le mie più sincere congratulazioni al campione Daniele Bennati, per il nuovo incarico di commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo. Un ruolo prestigioso, non affatto semplice e di grande responsabilità, ma che sicuramente riuscirà a svolgere nel migliore dei modi. E’ motivo di grande orgoglio per tutta la nostra Provincia e di grande privilegio per noi tutti, perché sono certa che grazie a questa nomina, Daniele Bennati riuscirà a realizzare il sogno rosa, quello appunto di portare la tappa di arrivo del Giro d'Italia nel territorio aretino. La passione per il ciclismo nella Provincia di Arezzo vanta lunghe tradizioni, con una pratica di alto livello, riuscendo a coinvolgere tanti giovani. Siamo la seconda Provincia in Toscana dopo Firenze per numero di gare autorizzate e da sempre siamo vicini al mondo del ciclismo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniele Bennati nuovo ct Nazionale. Agnelli: "Orgoglio per un figlio di Castiglioni". Cassani: "L'uomo giusto"

ArezzoNotizie è in caricamento