Da bomber a ciclista: il tour italiano di Andrea per documentare il passaggio del Covid-19

L'attaccante della Fulgor Castelfranco presenta un progetto che lo coinvolgerà con il fratello in estate

Un giro dell'Italia in sella alla propria bici, in compagnia del fratello. E' il progetto di Andrea Cardinali, insegnante e bomber della Fulgor Castelfranco, che ha deciso di vestire i panni del ciclista per un viaggio nell'Italia ai tempi del Covid-19. 

"Il progetto, mio e di mio fratello, è quello di partire con due biciclette Triban RC500 (nera e azzurra) - racconta Andrea - e di percorrere la penisola italiana attraverso un tragitto che interesserà alcune città e cittadine che hanno visto eventi particolarmente importanti della storia passata e recente del nostro Paese".

Sarà un viaggio documentato con foto e video attraverso le pagine di Instagram, Facebook (Andrea Cardinali) e il blog www.truciolidimondo.com (dal libro Trucioli di Mondo) e con la pubblicazione al ritorno del docufilm integrale e del diario di viaggio che terremo quotidianamente in forma scritta.

"L’idea e lo spirito di questa avventura nascono dall’intento di riscoprire e dare luce al Paese Italia che sta affrontando uno dei periodi più difficili della sua storia, ma che allo stesso tempo si appresta a vivere una “nuova alba”, un cambiamento d’epoca. Per questo motivo ogni giorno abbiamo intenzione di immortalare l’alba di ogni città e luogo che toccheremo, con lo slogan del viaggio: 'Italiani, è l’alba!'"

Ci saranno alcuni passaggi intermedi su treni regionali in modo da toccare più luoghi di interesse per il pubblico ma concludendo il giro con non meno di 1.200 km di sola bicicletta. Un percorso che si articolerà tra Cinque Terre, Genova (Ponte Morandi), Torino (Superga), Courmayeur (Monte Bianco), Como (lago) Milano, Bergamo, Trento, Venezia, Trieste, Bologna, Urbino, Loreto, Amatrice, L’Aquila, Bari, Matera, Pompei, Napoli, Cassino, Roma, Assisi, Firenze.

Andrea e Stefano, chi sono

Sono due sportivi di 31 e 27 anni. Andrea è laureato in Media e Giornalismo e in Filosofia ed etica delle relazioni, e dopo aver vissuto in Spagna e in Australia, attualmente è un insegnante. Suo fratello Stefano laureato in Lingue letterature e studi interculturali, attualmente sta completando la laurea magistrale in Sviluppo interculturale dei sistemi turistici all’università Ca’ Foscari di Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tragitto c'è, le bici anche, adesso i due fratelli stanno cercando di instaurare alcune partnership con aziende o enti interessati a sposare un progetto che oltre a unire l'Italia servirà anche a riscoprirla dopo il passaggio del Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Obbligo di mascherine sempre, ecco cosa dice l'ordinanza del sindaco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento