Da Castiglion Fiorentino per la maratona più famosa e difficile al mondo: la "100 km del Passatore"

Lo scorso fine settimana si è svolta l'edizione numero 45 della “100 km del Passatore”: una delle ultra maratone più famose e dure al mondo che partendo dal centro storico di Firenze percorre Fiesole, il Mugello, il passo appenninico della Colla...

passatore foto gruppo

Lo scorso fine settimana si è svolta l'edizione numero 45 della “100 km del Passatore”: una delle ultra maratone più famose e dure al mondo che partendo dal centro storico di Firenze percorre Fiesole, il Mugello, il passo appenninico della Colla, Marradi, Brisighella fino ad arrivare a Faenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Come avviene ormai da ben 12 anni anche questa volta il trionfatore è stato il leggendario Giorgio Calcaterra con il tempo di 7 ore e 3 minuti, secondo Andrea Zambelli e terzo il francese Hervé Seitz. Fra le donne si è imposta la croata Nikolina Sustic in 7 ore e 34' davanti a Laura Gotti e Veronika Jurisic. Fra gli oltre 2600 iscritti c'era una buona rappresentanza di Castiglion Fiorentino. Edimaro Donnini, dopo la splendida prestazione del 2016, si è confermato come uno dei migliori ultramaratoneti italiani migliorando il proprio record e quindi concludendo 18° uomo, 22° assoluto in 8 ore e 43 minuti. Benissimo anche Rossella Sereni, la quale ha migliorato di ben due ore il proprio score terminando 52^ donna in 11 h e 40'. Santina Gallorini, reduce da una maratona solo sei giorni prima, finisce in 15 ore e 24' mentre Gabriele Santi Laurini è stato costretto al ritiro. Donnini e Sereni sono atleti della Maratona Mugello allenata da Vittorio Polvani, il quale può ritenersi decisamente soddisfatto alla luce di questi grandi risultati impreziositi ancora di più dalla magnifica gara di altri due corridori come i poliziani Luca Rosi (38° assoluto in 9h e 11') e Marco Piccardi (finisher in 11h e 58'). Peccato invece per Majidah Sohn, la quale si è dovuta ritirare per problemi fisici.

Ora il prossimo obiettivo è la “Pistoia – Abetone”, classicissima di fine giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento