Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

I campioni nazionali della Opendart di Arezzo

Oltre centosessanta macchinette di softdart si sono illuminate, con i loro colori e gli inconfondibili suoni, la sera di Venerdì 19 Gennaio per dare il via alle Finali Dartmaster Singolari. I sessantaquattro giocatori qualificati per ogni...




Oltre centosessanta macchinette di softdart si sono illuminate, con i loro colori e gli inconfondibili suoni, la sera di Venerdì 19 Gennaio per dare il via alle Finali Dartmaster Singolari. I sessantaquattro giocatori qualificati per ogni categoria (serie A, B, C, Donne) si sono messi di fronte a quel tabellone e si sono sfidati. Una freccia alla volta, un leg alla volta, un set alla volta. Si inizia da 501 e si deve scalare il punteggio fino a 0. Quando lo zero lampeggia per la seconda volta è finita. Stretta di mano con l'avversario e poi di corsa a comunicare l'esito del confronto in direzione gara. Partita dopo partita fino alla fine. È solo in piena notte che abbiamo i nomi dei Campioni. Vince la Serie A Paolo Bevilacqua, secondo posto per Marangon Luca, terzo posto ad Enrico Bortolami. In Serie B trionfa Damiano Innocenti battendo in finale Ruel Grafil, terzo posto ad Alessandro Santini. La Serie C vede sul primo gradino del podio il tredicenne Ruggero Nikolas, secondo posto ad Alunno Andrea, terzo posto per Massimiliano Buffoni. La regina delle donne è Ana Maria Rotaru, seconda Giada Conte e l ultimo gradino del podio và a Emanuela Grieco. Il Sabato mattina iniziano finalmente le tanto attese finali a squadre e la città di Arezzo è stracolma di "freccettari" giunti da ogni parte d'Italia. Il Centro Affari aretino è una tavolozza di colori; Andrea Landini, Gianluca Conese e Barbara Pattaro hanno il tocco dei migliori pittori e quello che ne viene fuori è un ritratto magnifico di ciò che è questo sport e di come una manifestazione di questo tipo debba essere organizzata. Ci sono 2500 persone, tra giocatori, tifosi e semplici appassionati che, in un atmosfera di sorprendente empatia data la posta in palio, affollano le due sale delle finali. Le squadre, suddivise in gironi da tre, iniziano l'ultima tappa del loro appassionato viaggio che le ha portate fino a qui. Superano il girone le prime due classificate. La fase successiva è ad eliminazione diretta. L'agonismo è alle stelle, la pressione sale, ogni squadra vuole arrivare al giorno successivo per giocarsi i primissimi posti. La Domenica inizia con gli ottavi di finale di ogni categoria. Le partite si susseguono senza sosta fino ad arrivare alle finali. La finale di Serie A la giocano i The Big contro gli Evolution D.T. e sono proprio quest'ultimi a trionfare. Terzi sono i Thunder. Quarto posto al Fire Fox 1.0. Il podio della Serie B vede nel gradino più alto il Millenovecento Pub che sconfigge in finale il Dart Team Da René, terzo posto al Team La Crocetta, quarto a Le Gole Arse. Serie C dominata dal Crazy River, secondo posto per il Golden Gate 333, terzi e quarti sono nell'ordine i Mon Amour e i Tuatha Dè. La Serie Donne se l'aggiudicano le Crazy Girls, seconde classificate le Silver Dart, terzo posto a Le Diversamente Sobrie, quarte le Cherry Dart.




© Riproduzione riservata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I campioni nazionali della Opendart di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento