Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Calcioscommesse, come cambia la Lega Pro. Retrocedono Catania e Savona

Retrocessione in Lega Pro e -12 in classifica da scontare nel prossimo campionati Lega Pro. E' questa la sentenza che condanna il Catania sulla vicenda delle partite comprate dal presidente Pulvirenti per salvare gli etnei dalla retrocessione...

pallone-640x360

Retrocessione in Lega Pro e -12 in classifica da scontare nel prossimo campionati Lega Pro. E' questa la sentenza che condanna il Catania sulla vicenda delle partite comprate dal presidente Pulvirenti per salvare gli etnei dalla retrocessione.

Insieme ai siciliani il Tribunale Federale Nazionale della FIGC ha condannato anche il Teramo che passa dalla B al Campionato Nazionale Dilettanti. Stessa sorte per il Savona che"lasciò vincere" gli abruzzesi e che dovrà ripartire dalla Serie D.

Per il Catania si tratta di una sentenza peggiorativa in quanto il procuratore federale Palazzi aveva chiesto la Lega Pro con un -5 in classifica in virtù dell'articolo 24 (collaborazione e ammissione) riconosciuto dalla procura al patron, Antonino Pulivrenti. Per gli etnei anche 150mila euro di multa e cinque anni di inibizione con 300mila euro di multa all'ex presidente.

Le altre società coinvolte. Nei confronti delle altre società coinvolte, è stata disposta l'esclusione dal campionato di competenza con assegnazione da parte del Consiglio Federale a uno dei campionati di categoria inferiore per il Città di Brindisi. Sono stati comminati 5 punti di penalizzazione da scontarsi nella attuale stagione sportiva 2015-16 per la Vigor Lamezia, oltre ad un'ammenda di 25.000 euro; 3 punti di penalizzazione per il Barletta (1 per Savona - Teramo e 2 per 'Dirty Soccer'), 2 punti per la Neapolis, la Sef Torres ed il San Severo, 1 punto per L'Aquila (con ammenda di 25.000 euro), Luparense San Paolo e Puteolana Internapoli. Per l'Akragas 2500 euro di ammenda, prosciolta la Paganese. Nei confronti dei tesserati coinvolti, sono state inflitte squalifiche ed inibizioni.

Per tutti tra una decina di giorni i processi di secondo grado presso la Corte d'appello federale. Come cambia la Lega Pro. La terza serie nazionale il prossimo 6 settembre prenderà il via e solo tra una settimana conoscerà gironi e calendari. Oltre all'Ascoli prossimo al ritorno in Serie B al posto del Teramo, c'è anche il Monopoli in rampa di lancio per salire in Lega Pro insieme a Gubbio e Forlì che sperano di prendere il posto di Teramo e Savona. Sulla base di quanto accaduto nelle ultime settimane tra club falliti, rinunce e scandali, e l'idea di formare tre giorni da 8 squadre ciascuno, ecco una mappa relativa alle società che tra poco più di due settimane si incontreranno sul rettangolo verde. NORD: Albinoleffe, Alessandria, Bassano, Cittadella, Cremonese, Cuneo, Feralpi Salò, Giana Erminio, Lumezzane, Mantova, Padova, Pordenone, Renate, SudTirol, Torres (-2).

CENTRO: Ancona, Arezzo, Carrarese, Lucchese, Maceratese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Reggiana, Rimini, Robur Siena, Santarcangelo, Spal, Tuttocuoio.

SUD: Akragas, Benevento, Casertana, Catania (-12) Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Foggia, Ischia, Juve Stabia, L'Aquila (-1), Lecce, Luca Castelli Romani, Lupa Roma, Martina Franca, Matera, Melfi, Paganese, Vigor Lamezia (-5).

Possibili ripescate: Monopoli, Gubbio e Forlì.

Twitter @ArezzoNotizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, come cambia la Lega Pro. Retrocedono Catania e Savona

ArezzoNotizie è in caricamento