rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Sport

Goretti pezzo pregiato del mercato. Starnini è amaranto, Nario Cardini torna in pista

Tutti i movimento di mercato dei dilettanti

Non sono solo gli attaccanti i pezzi pregiati del mercato dei dilettanti, anche i portieri suscitano interesse soprattutto quando poi si parla di un classe 2004 che è stato nell'ultima stagione il miglior estremo difensore aretino, insieme a Jacopo Barbagli (Pratovecchio) secondo l'Associazione Tecnici dei Portieri di Calcio. Si tratta di Gerardo Goretti numero uno cresciuto tra le fila del Bibbiena, passato pochi mesi fa al Casentino Academy. Un passaggio per difendere la porta della Juniores ma il ragazzo è cresciuto calcisticamente in fretta, seguito dal preparatore Caporalini ed ecco che alla prima occasione si è preso le chiavi della porta della prima squadra nel torneo di Promozione.

Nemmeno maggiorenne Goretti è stato il titolare dei gialloverdi e dopo una stagione del genere le sirene di mercato sono più che inevitabili. A quanto pare le più forti arrivano dalla Valdichiana visto che anche il Foiano ci starebbe pensando seriamente e sarebbe (il condizionale è d'obbligo) in vantaggio mentre dal Casentino l'unica notizia che trova conferma è quella di una partenza del baby portiere che è pronto a questo punto per una nuova avventura anche in Eccellenza.

Ufficiale a Rassina l'arrivo di Francesco Vedovini, reduce dall’esperienza con il Capolona Quarata, oltre a quelli di Detti, ex Subbiano e Bibbiena. Dal Pratovecchio arriverà Gian Maria Boldrini, attaccante classe 2000, mentre dalla Juniores sono stati prmossi Landini, Oretti, Giorgioni, Goretti, Caddeo, Ouldamri e Andreini.

All'Arezzo Football Academy arriva il difensore Andrea Starnini che lascia dopo una stagione il Marciano Cesa Valdichiana dopo aver vestito le maglie di Cortona Camucia e Sansovino. E a proposito di Sansovino un ex dirigente torna in campo, anzi dietro la scrivania. Si tratta di Nario Cardini, in passato anche direttore sportivo dell'Alessandria, ma più conosciuto per la lunga esperienza con la Sansovino con cui vinse una Coppa Italia di serie D lavorando e credendo tra i primi in Maurizio Sarri. Per Cardini infatti è iniziata l'avventura come nuovo direttore generale del Figline, promosso in D dopo lo spareggio con Tau Altopascio e Livorno in mezzo ai veleni del risultato della partita giocata in casa del Tau.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goretti pezzo pregiato del mercato. Starnini è amaranto, Nario Cardini torna in pista

ArezzoNotizie è in caricamento